Parla l’ex fidanzata di Blanco: ‘Per lui mi trascuravo, lo amo ancora’


Giulia Lisioli, ex fidanzata di Blanco, intervistata dal settimanale "Dipiù Tv" è tornata a parlare della fine della storia d'amore con il cantante rivelando alcuni dettagli sulla loro rottura.
La giovane, che qualche tempo fa aveva smentito le voci su un presunto tradimento da parte di Riccardo, questo il vero nome dell'artista, ha stavolta confermato di essere stata tradita.
"Ho scoperto che Riccardo, anche se per tutti è Blanco, aveva un’altra attraverso un video che mi hanno girato che ritraeva lui in discoteca baciarsi con un’altra ragazza mai vista prima", ha raccontato.
Giulia ha quindi confessato di aver avuto un malore e di essere stata portata in ospedale dalla madre.
"Da quel momento nella mia testa un vuoto totale: ricordo solamente di aver avuto un malore e di essere stata soccorsa da mia madre. Per il dolore sono finita in ospedale", ha aggiunto.
La 19enne ha poi ammesso di aver cominciato a prendere degli ansiolitici per stare meglio.
"Dopo aver avuto attacchi di panico e ansia ora sto prendendo alcuni ansiolitici e confesso di stare meglio. Meno male al mio fianco ho sempre avuto mia mamma e il mio migliore amico", ha confidato.
"Quando ho visto Riccardo ho avuto un blocco totale. Non sono in grado di perdonarlo, gli ho voluto davvero bene. Ha ammesso di aver sbagliato e di tenere ancora tanto a me. Capisco anche il momento di stress che sta vivendo però ora devo pensare a me stessa", ha continuato.
Ha poi proseguito: "Io per ora non ho nessuno e mi va bene così. Quando stavo con Riccardo mi trascuravo, ora voglio pensare a me e volermi più bene. Ho ripreso ad andare in palestra e sono tornata a lavorare in un bar, almeno penso poco a quello che è successo".
Quando le è stato chiesto se prova ancora dei sentimenti nei confronti dell'ex, ha infine risposto: "Ovvio che lo amo ancora".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli