Patologie neurologiche: tutto quello che c'è da sapere

·2 minuto per la lettura
malattie neurodegenerative
malattie neurodegenerative

Le malattie neurodegenerative si caratterizzano per la capacità di distrugegre le cellule che controllano i sistemi motori, provocando problemi a livello di equilibrio e di movimento, ma anche nella respirazione e nel linguaggio. Nonostante si stratti di patologie differenti, queste hanno in comune il fatto che le cure ad oggi non esistono e l’unica cosa che si può fare è seguire un trattamento in grado di aiutare ad alleviare i sintomi. Alcune delle malattie in questione sono il morbo di Alzheimer, la sclerosi laterale amitrofica, il morbo di Parkinson, la malattia di Huntington, la demenza a corpo di Lewi e l’atrofia muscolare spinale.

Sintomi delle malattie neurodegenerative

Sono numerosi i sintomi che riguardano le diverse fasi delle malattie neurodegenerative. I problemi di controllo dei movimenti come tremori a riposo, rigidità muscolare, lentezza all’inizio e durante la pratica di movimenti e infine anche impossibilità di deambulazione. Ci sono anche problemi mentali cognitivi come il deterioramenro della memoria fino alla totale amnesia, decifit di pensiero e giudizio, disorientamento, deficit del linguaggio e delle capacità intellettive. Tra i sintomi secondari di queste patologie ci sono disturbi alimenrati, problemi a deglutire, depressione e ansia perenne, insonnia e anche difficoltà a deglutire.

Le cure

Ad oggi non esistono delle cure che possano portare la regressione delle malattie neurodegenerative. Le cure attuali prevedono dei trattamenti che cercano di rallentare la progressione delle patologie e ad alleviare i sintomi. A seconda dei singoli casi i medici decidono quali trattamenti terapici utilizzare. Nel caso di problemi di depressione è molto utile la psicoterapia perchè può aiutare i pazienti ad affrontare la diagnosi. La psicoeducazione è importante anche per le persone care al malato in quanto diventa complesso accettare lo stato di malattia e conviverci sapendo che non è reversibile. In generale comunque i famaci somministrati ai malati sono utili per eliminare i diversi problemi come dolore e insonnia.