Pattini per bambini: i migliori e quali scegliere

pattini per bambini quali scegliere

Pattinare in compagnia del proprio bambino è un’attività che aumenta la dose di fiducia. Ciò che è giusto comprendere riguarda le diverse tipologie di pattini per bambini e quali scegliere.

Pattini per bambini : i roller

I pattini in linea, detti anche roller, comportano che le ruote siano tutte nella stessa direzione. Questo genere di supporti è molto gradito ed utilizzato per chi possiede già una base di istruzione sull’utilizzo dei pattini e vuole sviluppare meglio le proprie capacità evolvendosi in velocità. I pattini in linea infatti sono piuttosto rapidi nel movimento. Non hanno truck e sostengono pienamente i percorsi più lunghi, senza che vi sia alcuna manutenzione. Altra distinzione importante, riguarda la tipologia delle ruote: alcuni pattini infatti hanno le ruote in poliuretano, altri in plastica, ma i più consigliati sono quelli aventi le ruote con copertura in gomma, che favoriscono l’attrito e l’aderenza alla superficie lungo il percorso.

Pattini a rotelle

I pattini a rotelle sono quelli che possiedono due coppie parallele fra loro di ruote, unite mediante un supporto importante che regge anche il freno posto nella parte anteriore. Sono chiamati anche Quad, garantiscono per struttura una stabilità notevole e meno velocità nella partenza, limitando la possibilità di decollare. Inoltre questo genere di pattino ha una struttura a stivaletto, tenendo bene il supporto della caviglia.

Pattini regolabili

I pattini regolabili sono quelli che solitamente vanno indossati previo inserimento delle scarpe: tramite un meccanismo di bottoni si possono allontanare o avvicinare le due estremità una verso l’altra ed in questo modo accompagnare la crescita del bambino che ne usufruirà per 3 o 4 taglie. Unica raccomandazione di cui tener conto è che vanno sempre acquistati pattini con un numero in più di taglia effettiva del piede in questione.

Il set di protezione

Oltre ai pattini per bambini e quali scegliere, bisogna ricordarsi anche tutti i supporti di protezione necessari perché questo genere di sport sia svolto con le precauzioni necessarie: polsiere, gomitiere e ginocchiere sono importanti perché, in caso di caduta, il bambino non si sbucci le estremità, rendendo l’esperienza di pattinare un brutto ricordo. Altrettanto da considerare è l’acquisto di un casco, che protegga le parti più importanti, fra cui la nuca in particolar modo. Il casco deve avere il laccetto che passa sotto il mento che sia regolabile di volta in volta.

Pattini per bambini: la manutenzione

Qualsiasi modello fra quelli elencati sia scelto, i pattini in generale non sono fra quei supporti sportivi che hanno bisogno di manutenzione di tipo particolare. Le regole che accompagnano la loro conservazione sono poche e semplici: bisogna evitare che entrino in contatto con sabbia e acqua, perché le parti in gomma ne verrebbero danneggiate; bisogna anche conservare i pattini in un luogo asciutto e al chiuso, perché non siano rovinati dall’esposizione agli agenti atmosferici. Perché siano ben puliti, può dunque essere utilizzato un panno imbevuto di acqua e poco sapone senza che vi sia un eccesso di liquido.