Berlino, allarme terrorismo rientrato: cos'è successo

A police officer secures the evacuated Christmas market at the Breitscheidplatz in Berlin, Germany, Saturday, Dec. 21, 2019 after a suspicious object was found at the Christmas market. (AP Photo/Michael Sohn)

Paura e successivo sospiro di sollievo al mercatino di Natale della Chiesa della Memoria, a Berlino, che nella sera di sabato è stato sgomberato in seguito al ritrovamento di due oggetti sospetti. Lo riporta la Dpa, secondo quanto rivelato da Ansa.

Secondo la Bild online, due uomini, ritenuti pericolosi islamisti, erano stati arrestati. Stando al portale del tabloid, si tratterebbe di due siriani. Successivamente però, come riportato dai media tedeschi, i due sono stati rilasciati perché scambiati con altre persone somiglianti e ricercati per terrorismo.

Si tratta dello stesso mercatino di Natale colpito tre anni fa dal tunisino Anis Amri, che uccise 12 persone e ne ferì 48 lanciandosi sulla folla con un tir.

L'allarme terrorismo alla Breitscheidplatz di Berlino aveva provocato anche l'interruzione di un concerto, che si stava tenendo nella Chiesa della Memoria. A causa delle operazioni di polizia, inoltre, scrive ancora il portale del tabloid, i treni della metropolitana non hanno potuto far sosta alla stazione di Zoologische Garten.

Al termine di un controllo su tutta la piazza le forze dell’ordine non hanno trovato nulla di pericoloso e preoccupante tanto da fare rientrare l’allarme terrorismo.