Perché le compagnie aeree potrebbero iniziare a pesare i passeggeri prima di salire a bordo?

·2 minuto per la lettura
Photo credit: AzmanL - Getty Images
Photo credit: AzmanL - Getty Images

Tornare in forma prima delle vacanze potrebbe non essere più solo un'esigenza stagionale legata alla fatidica prova costume, ma un requisito indispensabile per poter viaggiare. È la svolta della Federal Aviation Administration, che in un comunicato ufficiale ha fatto sapere che d'ora in avanti i passeggeri potranno imbarcarsi sui voli aerei solo dopo essere passati dall'insindacabile giudizio di una bilancia che avrà il compito di segnalare quanti viaggiatori saranno fuori dai parametri indicati dalla compagnia aerea. Al momento dell'imbarco un passeggero munito di bagaglio a mano verrà scelto tra i presenti e rappresenterà il campione di riferimento che consentirà agli operatori di valutare, in proporzione, l'idoneità degli altri passeggeri.

Photo credit: encrier - Getty Images
Photo credit: encrier - Getty Images

Una misura che può sembrare drastica, ma che consentirà alle compagnie aeree di avere dati aggiornati in merito al peso medio dei passeggeri, dal momento che i numeri attuali di cui dispongono non riflettono i reali tassi di obesità degli Stati Uniti, dove il problema del sovrappeso è largamente diffuso anche tra i più giovani. In alternativa alla bilancia, ai passeggeri potrebbe essere chiesto di rispondere a un breve sondaggio in cui dovrà essere indicato in forma anonima il proprio peso, a cui gli operatori di volo avranno cura di aggiungere 10 libbre (circa 4,5 kg) per il bagaglio a mano.

Photo credit: Hinterhaus Productions - Getty Images
Photo credit: Hinterhaus Productions - Getty Images

In merito allo svolgimento della procedura, che verrà applicata solo su base volontaria, le compagnie assicurano che la privacy dei passeggeri verrà sempre rispettata. Secondo le linee guida pubblicate da AirInsight il monitoraggio del peso non sarà visibile agli altri passeggeri e "un operatore garantirà che tutti i dati raccolti sul peso dei passeggeri rimangano riservati". I viaggiatori, almeno per il momento, hanno la possibilità di rifiutare "di partecipare a qualsiasi sondaggio sul peso dei passeggeri o delle borse", in quel caso l'operatore dovrà "selezionare il passeggero successivo in base al metodo di selezione casuale". Alla luce delle ultime linee guida le compagnie aeree aggiorneranno il "peso standard dei passeggeri" aumentandolo del 12%: il peso medio di un passeggero maschio adulto munito di bagaglio a mano non dovrà quindi superare le 200 libbre in estate e le 205 in inverno (rispettivamente 90 e 92 kg), mentre per una donna adulta il peso medio di riferimento, bagaglio incluso, sarà di 179 libbre in estate e 184 libbre in inverno (circa 81 e 83 kg). Almeno per il momento, il piatto di pasta prima della partenza potremo ancora concedercelo, sperando che l'iniziativa continui a essere su base volontaria!