I pericoli nascosti del sole invernale

Una volta finita l'estate, molte persone accantonano la protezione solare nell'armadietto del bagno.

Ma secondo il dottor Paul Banwell, fondatore ed ex direttore della Melanoma and Skin Cancer Unit (MASCU), siamo ancora a rischio di sviluppare il cancro della pelle nei mesi invernali.

Poiché l'inverno è ormai alle porte per gli abitanti dell'emisfero settentrionale, il dottor Banwell ha condiviso i suoi consigli per proteggere la pelle anche quando fa freddo e buio.

Indossare sempre la protezione solare

È stato dimostrato che l'uso della protezione solare riduce l'incidenza del cancro della pelle e i segni dell'invecchiamento.

«Per ottenere la massima protezione dai raggi UV, la protezione solare deve essere applicata su tutto ciò che è esposto al sole, anche sul cuoio capelluto», ha consigliato. «Pertanto, raccomando l'uso quotidiano della protezione solare durante tutto l’anno».

Evitare i lettini solari

Sebbene ad alcune persone manchi l'aspetto abbronzato durante i mesi più freddi, il dottor Banwell insiste sul fatto che i lettini solari non sono mai una buona idea.

«L’esposizione intensa attraverso l'uso di lettini solari aumenta drasticamente il rischio di formazione di tumori della pelle (tra il 30 e il 70%) e quindi è obbligatorio evitare i lettini solari. C’è un grande malinteso sui lettini solari. Io dico categoricamente che non danno abbronzature protettive. I lettini solari provocano un invecchiamento precoce, rughe della pelle, problemi agli occhi e un alto rischio di cancro della pelle».

Non dimenticare le palpebre

Negli ultimi tempi si è registrato un aumento dei tumori della pelle intorno agli occhi.

«La maggior parte delle persone non pensa a mettere la protezione solare in quel punto, ma la pelle delle palpebre è molto sottile e viene facilmente danneggiata dall'esposizione al sole, anche in inverno. È molto importante applicare la crema solare intorno agli occhi e sulle palpebre», ha spiegato l'esperto.

Controllare i nei

Fate attenzione ai nei nuovi o già esistenti che sono pigmentati di scuro, cambiano di colore e/o dimensione, hanno un contorno irregolare e prudono, sanguinano o fanno la crosta.

«Se non siete sicuri o temete di avere uno o più di questi sintomi, andate dal vostro medico di famiglia. Questi esaminerà la vostra pelle e sarà in grado di indirizzarvi se necessario», ha detto il dottor Banwell.

Applicare la protezione solare prima di praticare sport invernali

Alcune attività invernali, come lo sci, si svolgono ad alta quota e i raggi UV del sole sono più intensi e la neve li riflette e li ingrandisce.

«Questo può aumentare le probabilità di sviluppare il cancro della pelle durante l'inverno ed è fondamentale indossare la protezione solare e gli occhiali da sole per proteggere gli occhi dai dannosi raggi UV», ha aggiunto. «In sostanza, se si è all'aperto, si è sempre a rischio di danni alla pelle in qualsiasi stagione».