Pfizer, pillola anti Covid: caratteristiche e quando sarà disponibile in Italia

·2 minuto per la lettura
Pillola anti Covid della Pfizer
Pillola anti Covid della Pfizer

Sembra che da gennaio la nuova pillola anti Covid della Pfizer sbarcherà anche in Italia. Ecco le principali informazioni su questo nuovo farmaco.

Leggi anche: Covid, via libera dell’Ema alla pillola Pfizer Paxlovid: cos’è e come funziona

Pfizer, pillola anti Covid: caratteristiche ed efficacia

Il nuovo medicinale della Pfizer è entrato in produzione con il nome Paxlovid. Ha già ottenuto il via libera dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA), in via emergenziale.

Come è stato specificato, verrà adoperato “per il trattamento di adulti con Covid che non richiedano ossigeno e che siano a maggior rischio di grave progressione della malattia“.

Ad oggi, Pfizer ha reso pubblico uno studio riguardante questo farmaco. In quest’ultimo, sono stati presi in esame 2.246 pazienti a rischio elevato. I risultati hanno rivelato che il medicinale ha evitato nel 89% dei casi l’ospedalizzazione e il decesso degli individui in cura.

Per di più, Pfizer ha riferito che i dati in vitro di cui è in possesso fanno ben sperare per quanto riguarda la questione Omicron. Infatti, l’effetto del farmaco non varierebbe in modo rilevante contro la nuova mutazione del Covid.

Pfizer, pillola anti Covid: indicazioni per l’assunzione

Il Paxlovid va preso non più tardi di 5 giorni da quando si sono avvertiti i primi disturbi legati al Covid. Il farmaco presenta due principi attivi, denominati PF-07321332 e Ritonavir. Al paziente è chiesto di prendere entrambi, sottoforma di due pillole diverse, due volte nel corso di 24 ore. Il ciclo di cure dura 5 giorni. Il medicinale viene accompagnato dal Ritonavir, un antivirale generalmente prescritto in caso di HIV.

Per ora, non ci sono limiti per quanto riguarda chi può assumere il Paxlovix. Vi è solamente una temporanea controindicazione per le donne incinte. Ciò è stato deciso perché tale categoria non ha partecipato ai trial clinici finora.

Pfizer, pillola anti Covid: reazioni avverse

Per quanto riguarda eventuali effetti collaterali, Pfizer ha reso pubblici i risultati di uno studio che ha considerato un arco di tempo che arriva a 34 giorni dal termine della cura. All’interno di quel periodo si sono riscontrati alcuni casi di disgeusia (alterazione del gusto), diarrea e vomito.

Vi è, infine, il rischio che dei pazienti abbiano reazioni avverse all’assunzione del Paxlovid e del Ritonavir in contemporanea.

Pfizer, pillola anti Covid: quando sarà disponibile in Italia

È stato anche rivelato quando il nuovo farmaco sarà disponibile in Italia. A rilasciare alcuni dettagli è stato Guido Rasi, consulente del commissario straordinario per l’emergenza Covid Figliuolo.

C’è buona probabilità che il Paxlovid inizi ad essere utilizzato in Italia da gennaio 2022. Inoltre, a breve l’Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco, dovrebbe rilasciare la sua autorizzazione.

Leggi anche: Variante Omicron, Pfizer e Moderna impegnate a produrre un vaccino in 100 giorni

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli