Phoebe Dynevor su Bridgerton: «É stato un colpo di fulmine»

·1 minuto per la lettura

Phoebe Dynevor si è immedesimata nei panni di lady Daphne, protagonista della serie tv targata Netflix, “Bridgerton”.

Un vero amore a prima vista che l’ha catapultata agli apici del successo.

«C'è una grande differenza tra me e Daphne, ma abbiamo anche degli aspetti in comune», ammette Phoebe nelle interviste in streaming della testata Deadline, dove parla dell'adattamento di Chris Van Dusen (creatore e showrunner).

«Lei dà grande importanza alla famiglia e lo faccio anch'io. Daphne viveva in un'epoca in cui le donne avevano una sola scelta (il matrimonio, ndr), ma lei è determinata a compierla in maniera consapevole come cerco di fare anch'io nelle scelte per la mia carriera. La ammiro, perché pur avendo una sola strada segue le proprie regole e trova anche l’amore», spiega l’attrice riferendosi a Regé-Jean Page, coprotagonista nei panni di Simon Bassett, duca di Hastings, che non tornerà nella seconda stagione.

«Nella storia è molto importante anche la sua evoluzione sessuale. Io, Regé-Jean, e tutto il team volevamo raccontarla nel modo più veritiero possibile. É stato un privilegio compiere questo grande viaggio nella serie, un arco bellissimo dal primo all'ottavo episodio. Poter dare vita a Daphne che passa da essere una ragazza un po' naif al diventare una donna che prende consapevolezza di sé e vive la sua sessualità è stato meraviglioso».