1 / 10

Piano cottura vetroceramica: il modello a gas

Iniziamo a parlare di piano cottura in vetroceramica partendo da un modello a quattro fuochi, dal design moderno e la disposizione orizzontale. La scelta perfetta per chi, all'induzione, preferisce il tradizionale fornello a gas. La vetroceramica bianca si inserisce con eleganza nella bella cucina di questo appartamento nel cuore di Catania, ristrutturato dal team di CalìArchitetti. Una cucina con doppio lavello; il più piccolo, accanto al piano cottura in vetroceramica, trovo posto sul piano in Corian della moderna isola centrale.

Credits: homify / CalìArchitetti

Piano Cottura in Vetroceramica: Tutti i Vantaggi

Dedichiamo questo articolo al piano cottura in vetroceramica. Una soluzione di design, sia che si scelga la versione a gas che quella ad induzione. Ma cos'è la vetroceramica? Si tratta di un materiale composito, fatto di piccoli cristalli immersi in materiale vetroso, dalle proprietà superiori rispetto a quelle del vetro e dei materiali ceramici. 

Il piano cottura in vetroceramica:

  1. resiste meglio al calore, agli agenti chimici, all'usura; 
  2. non subisce deformazioni fino a 700°;
  3. è infrangibile, eco-compatibile e facile da pulire essendo non poroso.

L'impiego più comune della vetroceramica - si questa nera o bianca - è infatti il piano cottura. A gas, elettrico o, più comunemente, ad induzione, tipicamente con 3 o 5 zone e con comandi touch. Pronti per un piano cottura in vetroceramica?