Piccole femministe crescono, o la maglietta "F*ck Patriarcato" di Vittoria Lucia Ferragni

Photo credit: Daniele Venturelli - Getty Images
Photo credit: Daniele Venturelli - Getty Images

I Ferragnez, la coppia formata da Chiara Ferragni e il rapper Fedez insieme ai loro due figli, il maggiore, Leone e la piccola Vittoria, sono forse una delle famiglie più seguite sui social. Il segreto del loro successo sta nel farci partecipare alla loro quotidianità, quasi sempre, senza filtri. Una quotidianità che verrà raccontata anche attraverso la loro nuova serie Amazon Prime, in uscita il 9 dicembre (e noi non vediamo l'ora). Ma ciò che ogni volta conquista è che lo fanno sempre con naturalezza, umorismo e good vibes. Questa è la formula che li ha portati ad accumulare milioni di followers. L'imprenditrice ha postato ieri pomeriggio una foto della figlia Vittoria con un look che comunica che la piccola ha già decisamente le idee chiare. Sette mesi e già un futuro da femminista convinta. Vittoria Lucia Ferragni è apparsa sui social con un outifit molto speciale: un paio di (mini) jeans abbinati a una camicina bianca su cui campeggia la scritta rosa “Fuck patriarcato” del brand Capezzolo. La secondogenita di Chiara Ferragni e Fedez, insomma, è già una piccola influencer, proprio come la mamma.

"F**k patriarcato My baby feminist", ha scritto Chiara Ferragni a corredo dello scatto che ha già riscosso moltissimo successo e i commenti vanno da chi l’appoggia pienamente (Dovremmo tutte essere femministe), a chi, invece, critica (nuovamente) l’influencer per la scelta di esporre la piccola sui social. Del resto, Vittoria Lucia Ferragni è già una star di Instagram, grazie soprattutto alle sue esilaranti facce buffe che hanno conquistato i follower di mamma Chiara Ferragni, ma anche per gli outfit sempre azzeccatissimi scelti da sua madre. Le scelte dell’influencer in fatto di vestiti sono sempre molto precise e comunicative e questa volta, al look di Vittoria è stato affidato un messaggio molto importante.

Del resto, Chiara si è sempre esposta sui social quando si trattava di raccontare tematiche legate al mondo femminile: dalla maternità, all’importanza di esprimere sé stesse, ai tabù che ancora oggi sembrano gravitare intorno al corpo della donna (che molti vorrebbero “incatenate” a ruoli sociali prestabiliti); Chiara, poi, ha anche parlato spesso di body shaming e di solidarietà femminile. Anche la scelta di dare ai suoi figli entrambi i cognomi è significativa: “Ho deciso di mettere entrambi i cognomi ai miei figli perché li reputo importanti allo stesso modo”, aveva dichiarato più volte durante la gravidanza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli