Piemonte, nuovo Centro di farmacovigilanza accreditato Aifa

·1 minuto per la lettura

La Regione Piemonte ha istituito un nuovo Centro di farmacovigilanza con l'obiettivo di contribuire in modo attivo alla rete nazionale e internazionale di sorveglianza sulle reazioni avverse da farmaci e vaccini. Come responsabile scientifico è stato indicato Armando Genazzani, docente ordinario di farmacologia e direttore del Dipartimento di scienze del farmaco dell'università del Piemonte Orientale, e componente anche dell'Ema, l'Agenzia europea del farmaco. Il referente regionale è il responsabile del settore assistenza farmaceutica, integrativa e protesica, Laura Poggi.

"La farmacovigilanza - sottolinea l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi - è utile per la definizione del profilo rischio/beneficio dei medicinali, dopo che sono stati immessi in commercio a seguito di sperimentazioni cliniche".

L'accreditamento del Centro regionale da parte dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa prevede la collaborazione della struttura con l'Ufficio di farmacovigilanza di Aifa nell'analisi dei dati relativi alle reazioni avverse da farmaci e vaccini, nelle rilevazioni dei segnali di allarme e nel loro approfondimento, e nell'attività di reportistica e di formazione in materia. Il Centro si occuperà, inoltre, di informazione e formazione indipendente sull'uso di farmaci e della realizzazione in Piemonte del programma di farmacovigilanza attiva voluto da Aifa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli