Pierluigi Diaco raccomandato da Maurizio Costanzo? La replica


Pierluigi Diaco, intervistato da "La Repubblica", ha smentito le voci secondo cui sarebbe raccomandato da Maurizio Costanzo.
Il conduttore ha così tenuto a precisare che tra lui e lo storico volto tv di Mediaset c'è solo un bellissimo rapporto di rispetto e stima reciproca.
"Raccomandato io? Costanzo non ha mai fatto una telefonata per me. Lavoro con lui da tanti anni, andavo a scuola all’Ippolito Nievo, vicino al Teatro Parioli che mandò un invito. Mi innamorai del talk show, stazionavo davanti al teatro. Un giorno si avvicinò un signore col sigaro, era lo storico autore di Maurizio, Alberto Silvestri: 'Ma tu che vuoi?'. Oggi sono autore del Maurizio Costanzo show, dietro le quinte ho il posto di Silvestri. Onore immenso", ha raccontato.
Il 44enne ha poi ammesso di aver però imparato molte cose dal marito di Maria De Filippi.
"Da lui ho imparato come si fa un’intervista, che il segreto è l’ascolto. Si ascoltano le risposte e le domande successive sono legate a quello che ti dicono", ha dichiarato.
Pierluigi, che stasera andrà in onda con l'ultima puntata della stagione di "Ti Sento", riprenderà a settembre con un nuovo programma, "Bella Mia", su Raidue.
Quando gli è stato chiesto cosa pensa di chi lo definisce "antipatico", ha risposto: "La fama è figlia del pregiudizio degli addetti ai lavori, non credo di risultare antipatico a chi ascolta la radio o mi vede in tv. Ho iniziato a 15 anni, non ero strutturato ad affrontare tutte le pance".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli