Pif presenta il suo ultimo libro: «Parlo dell’amore»

Pif presenterà stasera al pubblico il suo ultimo libro intitolato «La disperata ricerca d’amore di un povero idiota», edito da Feltrinelli.

L’appuntamento è alle 21.00 a Torino presso il Circolo dei Lettori. Come lascia intuire il titolo, l’autore parla d’amore.

«Mi sono sempre servito delle storie d’amore per raccontare la politica. Questa è la prima volta che racconto l’amore e basta».

La trama ruota intorno al protagonista Arturo che parte alla ricerca delle sue sette anime gemelle, come suggeritogli da un’app. Da Siena alla Svezia, da Dubai alla Groenlandia, Arturo però finire per trascurare la ragazza che lavora nella mensa aziendale, con la quale è nata un’intesa.

«Ho sempre pensato che l’incontro tra un uomo e una donna, per mia esperienza, fosse una questione di pura casualità. Non credo ci sia altro al di fuori di essa. Quindi, la mia teoria, è che non ci sia una sola anima gemella, ma di più».

Pierfrancesco Diliberto (alias Pif) parla poi del colpo di fulmine con la sua compagna.

«Ho conosciuto la madre di mia figlia (Nabila Ben Chahed) proprio lì durante la presentazione del mio primo romanzo. Sono legato a Torino anche dal fatto che la prima nazionale di La Mafia uccide solo d’estate fu al Reposi. È un ricordo importante».

Per Pif l’incontro con la madre di sua figlia non è stata l’unica sliding door.

«Sicuramente (un’altra fu, ndr) quando feci un corso per diventare autore televisivo. Era il 2000 e internet non era così diffuso. Ogni volta che mi mettevo lì a fare la domanda online, cadeva la linea. Avrei voluto mollare. Ma c’era con me un amico-fratello-avvocato che mi diceva: “Insisti, insisti”. E da lì venne tutto: Le Iene, Mtv, i film. Penso spesso a cosa sarei diventato se non ci fosse stato lui».