“Toy with Proportions”, l’artista che “ingrassa” le modelle per sensibilizzare sugli ideali di bellezza del mondo della moda

Prendere alcuni tra i più famosi scatti di campagne pubblicitarie e servizi di moda e modificarli per regalare alle protagoniste misure più “umane”: questo il principio alla base di ‘Toy with Proportions”, il progetto fotografico firmato dall’artista Nur Gürel, decisa a sensibilizzare la società sugli standard di bellezza spesso irraggiungibili con cui ogni giorno bisogna fare i conti sfogliando le riviste e tenendo d’occhio Web e social network.

Nelle sue opere, l’artista turca ha preso di mira alcuni scatti diventati un cult, da quello del profumo di Dolce & Gabbana a quello che ha per protagonista Kate Moss per Stuart Weitzman, passando per altre decine di immagini che mettono al centro top e modelle dalle misure perfette, “ingrassate” ad arte per sfoggiare una silhouette più curvy.

Un modo per dimostrare come gran parte dei media e il mondo della moda scelgano corpi identici l’uno all’altro, dalle misure standard, e impongano uno specifico ideale di bellezza ricorrendo anche a Photoshop e ad altre tecniche di manipolazione digitale per essere certi di mantenerlo.

Da qui l’idea di “rovesciare” il processo, aggiungendo le curve invece di toglierle e mostrando al mondo come le bellissime protagoniste del fashion world potrebbero essere con qualche kg in più: un progetto partito per gioco, disegnando sulle pagine patinate trovate su riviste e giornali, e diventata una sorta di missione.

Una volta modificate le foto, la Gürel le ha “cristallizzate” passandoci sopra della resina, e le ha fotografate condividendole su Facebook, dove sono in breve diventate virali: “Metto in discussione quelli che vengono presentati come ideali di bellezza usando il contrasto, cercando di provocare”, ha spiegato l’artista a People, aggiungendo che “spero di inviare un messaggio positivo, e di ricordare alle persone di amarsi per ciò che sono”.

Photo credit: Facebook @ Nur Gurel