Preparare il bambino al nuovo arrivato: ecco come fare

·2 minuto per la lettura
preparare il bambino al nuovo arrivato
preparare il bambino al nuovo arrivato

Preparare il bambino al nuovo arrivato non è sempre facile. Non lasciare che la preoccupazione per il tuo primogenito rovini la tua gioiosa attesa del nuovo bambino – ma non aspettarti nemmeno che lui la condivida! Avere bambini è un affare da adulti: i piccoli devono sopportarlo, ma non deve piacergli (e di solito non gli piace).

Alcuni genitori trovano l’idea che il loro amato bambino sia risentito e geloso del suo nuovo fratellino così intollerabile che fingono a se stessi, e a lui, che non vede l’ora che nasca tanto quanto loro. Non sorprende che questa finzione funzioni raramente. Immagina come ti sentiresti, per esempio, se tuo marito un giorno tornasse a casa e ti annunciasse allegramente la notizia di una seconda moglie: “Presto porterò a casa una nuova moglie, tesoro, perché ho pensato che sarebbe bello per te avere un po’ di compagnia. A proposito, ho bisogno che tu sia una ‘ragazza grande’ e mi aiuti a prendermi cura della mia giovane sposa”.

Quando le persone che amiamo ci bastano, vogliamo essere abbastanza per loro. Se vogliono qualcun altro, ci sentiamo comprensibilmente spinti fuori e gelosi. Il vostro compito, quindi, è quello di accettare il fatto che vostro figlio di 2 anni avrà questi sentimenti dolorosi. Naturalmente, puoi ridurli facendo tutte quelle cose ovvie, come non portare il bambino quando lo porti a casa dall’ospedale, così le tue braccia sono libere per abbracciare il tuo bambino e invitarlo ad aiutare andando a prendere i pannolini o scegliendo quali vestiti il neonato deve indossare.

Tuttavia, la cosa più importante è concentrarsi sul porlo nella migliore forma emotiva possibile per affrontare la cosa.

come preparare il bambino al nuovo arrivato
come preparare il bambino al nuovo arrivato

Come preparare il bambino al nuovo arrivato?

Relazioni tranquille e sicure con i genitori lo aiuteranno durante il difficile periodo di adattamento, quindi cerca di evitare grandi battaglie all’avvicinarsi della nascita, anche se questo significa ritardare l’addestramento al vasino o lasciargli tenere il biberon più a lungo di quanto vorresti. Prenderti cura del suo nuovo fratello o sorella ti renderà meno disponibile per il tuo primogenito, quindi avrà bisogno di altre relazioni strette a cui rivolgersi. Più tempo può passare con suo padre, per esempio, meglio è. Anche la casa di amici o parenti preferiti può servire come rifugio, così come il suo “proprio” asilo nido o la scuola materna.

Sii cauta sui tempi di qualsiasi cambiamento importante, però. Probabilmente troverà sicurezza nella sua routine quotidiana prevista. Se il tuo bambino inizia l’asilo quando arriva il suo fratellino, per esempio, è probabile che si senta bandito. Allo stesso modo, se lo sposti dalla culla al letto o lo metti in una nuova stanza proprio prima della nascita e poi dai il suo vecchio posto al neonato, non si sentirà promosso: si sentirà spostato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli