«Pretty Princess 3», Julie Andrews si tira indietro: «È troppo tardi per me»

Per Julie Andrews è «troppo tardi» per il terzo capitolo di «Pretty Princess».

La leggendaria attrice ha interpretato Clarisse Renaldi, regina di Genovia, nel film del 2001, con Anne Hathaway nei panni della nipote Mia Thermopolis.

Sin dai tempi del sequel del 2004, «Principe azzurro cercasi», si susseguono rumors su una possibile reunion sul set tra Julie e Anne, ma oggi la diva di «Mary Poppins», 86 anni, ha deciso di non proseguire con il progetto.

«Ormai è troppo tardi. C’era l’idea di un sequel molti, molti anni fa. Ma non penso proprio che si farà. E poi Garry ci ha lasciati», ha detto all’Hollywood Reporter la star, riferendosi al regista Garry Marshall, scomparso nel 2016. «Specialmente per me, siamo veramente fuori tempo massimo. È un pensiero carino, ma non penso che sia fattibile».

Nel corso dell’intervista Julie ha ricordato Garry e il rapporto creatosi tra di loro sul set di «Pretty Princess».

«Quando l’ho incontrato per la prima volta - non lo avevo mai visto prima che mi venisse offerta la parte - mi ha fatto delle domande incredibili, tipo: “Dove pensi che sia Genovia?”. “Per cosa pensi che Genovia sia famosa?”. Ho detto qualcosa di idiota, tipo: “Forse dove le suore facevano il pizzo e lo esportavano, o forse è famoso per i peri e le loro pere”. E fu così che il nostro set fu allestito con pere e abiti di pizzo! Era una persona che ascoltava e approvava le idee degli altri».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli