Primo caso di vaiolo delle scimmie in Liguria

Laboratorio
Laboratorio

Primo caso di vaiolo delle scimmie in Liguria. La paziente è una ragazza di 22 anni residente nel levante ligure e rientrata dalle Canarie lunedì 23 maggio 2022.

Liguria, primo caso di vaiolo delle scimmie isolato a Genova

La ragazza è stata ricoverata presso la clinica di Malattie infettive del policlinico San Martino di Genova, diretta dal professor Matteo Bassetti, dove “sono in corso gli approfondimenti per registrare il primo caso sul territorio ligure di vaiolo delle scimmie, che risponde alla definizione segnalata dall’Oms (Organizzazione mondiale della sanità, ndr)”.

“Sono in corso gli accertamenti, tra poco avremo la certezza che si tratta di vaiolo delle scimmie”

“Sono in corso accertamenti e test di laboratorio specifici, ma le lesioni al volto, al collo e alla mano, la febbre, unitamente al Paese di provenienza della paziente, rientrata da quattro giorni dalle Canarie, fanno presumere si tratti di vaiolo delle scimmie. Tra poche ore ne avremo la certezza“, ha spiegato Matteo Bassetti.

“Sarebbe necessaria una quarantena fiduciaria”

Secondo l’esperto, “è però necessario non allarmare le persone. Il sistema sanitario si sta comportando in maniera impeccabile: subito sono scattati l’isolamento e il tracciamento, l’applicazione perfetta del protocollo necessario in questi casi”.

“Vorrei sottolineare che in questi casi sarebbe necessaria una quarantena fiduciaria: capisco che abbiamo ancora i nervi scoperti per quello che riguarda la quarantena, ma nel caso dei virus è una misura di buonsenso”, ha specificato Matteo Bassetti, secondo il quale “pare prematuro pensare a una vaccinazione allargata”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli