Primo giorno di scuola media: cosa fare e come affrontarlo

primo giorno di scuola media: come affrontarlo

Come affrontare al meglio il primo giorno di scuola media? È il momento che lancia ogni studente nella nuova orbita d’insegnamenti, una novità che porta in qualsiasi famiglia un cambiamento e che modifica lo stile di vita del soggetto attore di questa evoluzione.

In particolar modo il primo giorno è ricordato da molti come un evento di approccio ad un mondo scolastico che porta con sé parecchie trasformazioni rispetto al contesto del circuito di formazione elementare. Non vi è dubbio che la prima volta mette il ragazzo o la ragazza e i suoi genitori di fronte a nuove sfide quotidiane, dalle più banali alle più articolate.

In primo luogo si entra in contatto con un nuovo gruppo di compagni, che saranno i futuri nuovi amici. Si incontrano nuovi insegnanti, ognuno col suo metodo d’insegnamento, ma soprattutto ci si accinge ad entrare nella sfera adolescenziale, un aspetto da tenere bene in considerazione che dona parecchi cambiamenti fisici ed emozionali ad ogni scolaro. Alcuni consigli utili per vivere al meglio il primo giorno di scuola media.

Primo giorno di scuola media: le preoccupazioni di genitori e figli

Ogni ansia, paura e domanda tipo “come saranno i miei nuovi compagni?”, “i professori saranno simpatici e gentili come i miei precedenti?”, “perderò tutti i miei amici?” non devono influenzare questo vero e proprio rito di passaggio. Il compito di ogni genitore sarà quello di fornire al proprio figlio la consapevolezza che la novità accompagna ogni studente allo stesso modo e soltanto approcciando con positività la nuova avventura potrà iniziare nel migliore dei modi.

Un altro aspetto sul quale lavorare nel caso si abbia a che fare con ragazzi molto timidi è quello relativo a prevenire l’isolamento. Un primo giorno trascorso in solitudine può rimanere un ricordo poco edificante nella mente dello studente e perciò il genitore può anticipare questo avvenimento motivando il ragazzo, dicendogli come sarà positivo il primo giorno di scuola media condividendolo con i nuovi amici. D’altronde, la condivisione è alla base di ogni successo.

Primo giorno di scuola media: cosa fare

Il primo approccio con l’insegnante non deve essere timoroso o pauroso: allo stesso tempo però è cura del genitore sottolineare il ruolo e l’importanza del ruolo ricoperto. La raccomandazione da non dimenticare è quella di spiegare al ragazzo, ad esempio, come il dare del Lei agli insegnanti sia già un notevole passo avanti che inconsciamente lancia lo scolaro alle prese con un nuovo modo di interagire. Quindi niente paura, ma tanto rispetto.

La novità non comporta solo nuovi fattori ambientali, ma anche nuove abitudini. Come può essere lo svegliarsi in anticipo per motivi logistici oppure andare incontro a pomeriggi più lunghi e faticosi. Una ricca colazione è sicuramente quello che ci vuole. Dovrà essere un risveglio felice, fatto di tante attenzioni da parte dei genitori. Iniziare la giornata carichi di energia e positività è sempre una delle migliori soluzioni.

Di solito nella transizione alla nuova scuola, fa seguito l’ammodernamento del materiale scolastico. È orgoglio di ogni studente presentarsi al primo appuntamento ufficiale dotato di tutto il necessario. Uno zaino capiente, anche perché l’impegno ed il materiale sarà maggiore, un astuccio dotato dell’occorrente, un diario e un quaderno. Farsi trovare preparati al primo giorno di scuola è la garanzia che la giornata andrà bene e senza intoppi.