I principi fondamentali della terapia della dieta

·2 minuto per la lettura
Dietoterapia
Dietoterapia

Uno stile alimentare squilibrato porta oltre all’obesità anche a carenze nutrizionali e alla comparsa di patologie. Uno stile alimentare sano invece aiuta e previene tantissime patologie tra cui ulcere, arteriosclerosi, insufficienza renale e cardiopatie. Un’alimentazione consapevole significa curarsi e prevenire malattie. La dietoterapia prevede un intervento dietoterapico fondato sulle caratteristiche nutrizionali e sulle capacità terapeutiche degli alimenti.

Dietoterapia: i consigli efficaci

La regola fondamentale della dietoterapia è variare, variare per un’alimentazione variegata prediligendo alimenti freschi, di stagione ed evitando gli eccessi. Si a porzioni abbondanti di frutta, di verdura, di legumi e di cereali. Cercare d’inserire il giusto apporto proteico in ogni pasto, per esempio pesce, pollo, uova, latte, yogurt o ricotta. Cercare di mettere a tavola almeno due fonti proteiche, una animale e una vegetale.

Moderare l’uso di carne rossa. Preparare gli alimenti con cotture genuine, come il vapore, al piatto, alla griglia, al forno senza abusare di grassi aggiunti e cercando di condirle le porzioni con olio extravergine di oliva, non più di un cucchiaio a pasto e a crudo.

Bere tanta acqua, almeno due litri ogni giorno e preferibilmente lontano dai pasti. Consumare le pietanza lentamente e senza fretta dando la giusta importanza alla masticazione al fine di favorire una buona digestione.

Evitare soffritti e fritti e ridurre al minimo indispensabile il consumo di salumi e di formaggi, alimento a elevato contenuto di grassi saturi. I salumi sopratutto, anche perché contengono nitrati e nitriti aggiunti, sostanze che l’IARC ritiene cancerogene per la loro trasformazione in nitrosammine. Ridurre anche le bibite gassate, gli snack confezionati e i superalcolici.

Nel caso in cui si abbia difficoltà a comporre una dieta sana ed equilibrata è preferibile rivolgersi ad uno specialista che, a seguito di un’approfondita anamnesi e della visione dei risultati delle analisi del sangue prescritti procederà a stilare un programma alimentare personalizzato tendendo in considerazione inoltre le caratteristiche fisiche, le preferenze e i gusti alimentari e le necessità quotidiane.

Una dietoterapia valida cura moltissime patologie, tra cui:

Alterosclerosi, ipertensione arteriosa e flebopatie.

– Dermatiti, psoriasi, debolezza di unghie e capelli, cellulite, invecchiamento cutaneo.

– Anemie, allergie e disturbi della coagulazione.

Patologie endocrine come il diabete e le tireopatie.

– Coliti, reflusso gastroesofageo, diverticolosi ed epatopatie.

– Infezioni urogenitali e la diminuzione della fertilità.

– Reumatismi, crampi, osteoporosi, mialgie e la stanchezza cronica.

– Cefalee, insonnia, tute le forme di demenze.

Degenerazione maculare.

Forme tumorali, in particolare previene le neoplasie intestinali, mammarie e prostatiche.

– Le malattie respiratorie come le apnee notturne e l’asma.

Lo specialista richiederà la compilazione di un diario in cui si dovrà appuntare qualsiasi tipologia di comportamento abbiamo assunto a tavola durante la giornata.