Da domani le navi straniere potranno lasciare Mariupol

no credit

AGI - Tocca a Putin rimuovere il blocco su Odessa e su altri porti ucraini per permettere l'export di grano fuori dal Paese. Questa è davvero la sua responsabilità. La guerra che sta causando l'aumento dei prezzi e la scarsità di cibo non e' colpa delle sanzioni dell'Ue e della Nato ma e' diretta conseguenza della guerra di Putin". Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, intervenendo a una tavola rotonda al Forum economico di Davos. "Benvengano gli sforzi dell'Ue e della Nato di trovare alternative per fare uscire il grano, su strada o ferrovia, ma la strada più semplice è finire la guerra e sbloccare i porti", ha aggiunto.

Medvedev, intanto, boccia il piano italiano per la pace ma il Cremlino corregge il tiro "non l'abbiamo ancora visto".  Peskov: "Speriamo che attraverso i canali diplomatici venga portato alla nostra attenzione". Per l'ex presidente russo è un "flusso di coscienza slegato dalla realta'". Il ministro degli Esteri italiano, Di Maio: "Piano allo stato embrionale ma abbiamo l'ambizione di arrivare a un accordo di pace".

Alle udienze dei processi ai combattenti ucraini di Azovstal fatti prigionieri dai russi saranno invitati anche rappresentanti di Paesi occidentali. Lo ha annunciato il capo dei separatisti filo-russi di Donetsk, Denis Pushilin. I giudici dell'amministrazione di Donetsk e le autorità russe, ha aggiunto, stanno preparando i dossier per la corte marziale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli