Provare i cosmetici dal vivo è coooosì anni 2000, ora arriva la realtà aumentata di Google

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Cosmopolitan

Quante volte osservando un rossetto online abbiamo desiderato provarlo proprio come se fossimo in negozio? O testare quell'ombretto che dallo schermo sembra così scintillante? Bene, abbiamo una buona notizia o meglio una news che sembra arrivare dal futuro e che invece sta per conquistare tutto il mondo: sarà possibile testare i prodotti cosmetici attraverso la realtà aumentata e Google è qui per aiutarti, diventando il tuo partner di shopping.

Dalla collaborazione tra Google e due società specializzate in realtà aumentata e intelligenza artificiale, ModiFace e Perfect Corp.per, nasce infatti il servizio che consente a tutti i consumatori di visualizzare su se stessi i prodotti beauty che vorrebbero acquistare online. Il beauty try-on di Google sta già raccogliendo adesioni con brand quali L'Orèal, MAC Cosmetics e Charlotte Tilbury e ti permetterà di vedere, in brevissimi istanti, come potrebbe starti quella tinta labbra o quel mascara colorato già dalla pagina di ricerca o, in alternativa, potrai vedere il prodotto applicato su modelle dal diverso incarnato, il tutto con la semplicità di un "tap" sul tuo dispositivo o un click del mouse.

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

Come funziona? Al momento disponibile solo negli Stati Uniti, questo strumento viene visualizzato non appena digiti il prodotto beauty che vorresti cercare online (ad esempio "rossetto rosso MAC Cosmetics") dandoti modo sia di utilizzare la tua fotocamera o di vederlo indossato dalle diverse modelle. Una scelta, quella di creare questo tool, che vuole rendere lo shopping su Google sempre più diretto, togliendo siti intermediari che, come afferma Yahoo Finance, penalizzano gli introiti shopping del colosso del web.

Questo servizio poi, come riporta anche CSA.com, va ad integrare e migliorare l'esperienza di acquisto online - che quest'anno, ahimé, abbiamo esplorato a fondo - aggiungendo ai criteri di comodità, convenienza e vastità di scelta anche il plus della personalizzazione e del testing ad hoc sulla nostra pelle, rendendo lo shopping virtuale sempre più immersivo. Certo, Google non è il primo a sperimentare con questa modalità. Al momento infatti diversi brand hanno già preso iniziativa, offrendo il servizio di try-on sui loro siti (NYX, Yves Saint Laurent, Chanel...) ma ora che tutto ciò sarà offerto da questa piattaforma siamo sicure che il catalogo si amplierà di molte referenze e l'accelerazione su nuovi e bizzari modi di provare il make-up è garantito. Ci rivediamo nel 2025...