Pulire, disinfettare, sterilizzare, come orientarsi e come mantenere il telefono senza germi

Di Redazione Digital
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Sincerely Media on Unsplash
Photo credit: Sincerely Media on Unsplash

From ELLE

Nel 2020 la pulizia è diventato uno dei nostri chiodi fissi. Igienizza le mani, passa l'Amuchina, togli l'Amuchina è il mantra da febbraio a questa parte. E se tra bufale sui guanti, disquisizioni sulle mascherine e quant'altro sembriamo essere arrivati a un dunque, c'è ancora un dubbio di base che ci tormenta. Alle 2 di notte, prede dell'insonnia ci ritroviamo a scrivere su Google: qual è la vera differenza tra pulizia, disinfezione, sanificazione e sterilizzazione. Di risposte univoche e affidabili, nel magico mondo di Google, scarseggiano. Perciò meglio fare chiarezza una volta per tutte. Iniziamo con la differenza tra pulire e disinfettare.

Quando si pulisce, si rimuovono fisicamente lo sporco e i germi dalle superfici o dagli oggetti. Disinfezione invece significa che in realtà uccidi i germi. In pratica: se pulisci la scrivania del tuo ufficio sposti i germi dal tavolo allo straccio, se invece disinfetti sei sicuro di eliminarli dalla circolazione. Questa, secondo gli esperti, è l'opzione migliore per prevenire la diffusione di virus, incluso il coronavirus. Per una pulizia ottimale comunque è sempre bene prima pulire e poi disinfettare, un po' come facciamo lavandoci le mani e poi applicando il gel.

Come disinfettare il cellulare

Quali sono i prodotti più adatti per disinfettare? I comuni disinfettanti e la candeggina fanno il loro lavoro ottimamente. E su quali oggetti usarli? È bene concentrarsi sulle superfici ad alto contatto, ovvero quelle con cui interagiamo più di frequente come tavoli, maniglie, interruttori della luce, telecomandi, servizi igienici.

Photo credit: Clay Banks on Unsplash
Photo credit: Clay Banks on Unsplash

Anche la tecnologia rientra in questo elenco, soprattutto perché smartphone e pc sono ormai le estensioni naturali delle nostre mani, che tanto vanno disinfettate. Perciò via di olio di gomito con la tastiera del computer, il telefono e qualsiasi altro dispositivo touchscreen. Secondo Apple e Samsung il modo migliore per disinfettare il telefono senza danneggiarlo è pulirlo con salviette disinfettanti o panni morbidi leggermente bagnati di disinfettante. L'importante è rimuovere cover e accessori e non immergere direttamente il dispositivo nella soluzione liquida.

Cosa significa sterilizzare e sanificare

Quando si parla di sterilizzare, si apre ancora un nuovo capitolo. Questo metodo distrugge tutti i microrganismi sulla superficie di un oggetto, non solo i germi, e non è tipico dell'ambiente domestico medio. Si fa spesso nelle strutture sanitarie o nei luoghi pubblici come saloni di bellezza. Viene eseguita utilizzando un'autoclave per sterilizzare strumenti medici e altre apparecchiature.

La sanificazione, di cui abbiamo sentito parlare molto nel 2020, è un modo per ridurre i germi a livelli sicuri secondo i requisiti di salute pubblica. Sanificare è meglio di pulire, tuttavia se si ha la possibilità di disinfettare, tanto meglio. Per norma, la sanificazione si fa con la candeggina diluita nell'acqua e se risulta controindicata in ambienti chiusi, può essere utilizzata per balconi. In ogni caso candeggina e bicarbonato possono essere alleati utili anche per disinfettare il bucato, specialmente se si sospetta il contatto con il famoso virus che ci ha portati a questa disquisizione.