Qual è la cosa peggiore che tu possa fare in una relazione? Spoiler: potresti inconsciamente farla già!

Di Roberta Cecchi
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Cosmopolitan

In una relazione qual è la cosa peggiore da fare? Dopo aver letto questa domanda, di primo acchito, ti saranno sicuramente venute in mente diversi comportamenti che, dal tuo punto di vista, possono contribuire al declino di una relazione: come la mancanza di comunicazione, un tradimento, la poca sincerità o, perché no, lo spremere il dentifricio da metà tubetto. Sì, alle volte basta davvero poco per irritare ed innervosire l’altro, soprattutto se certi atteggiamenti sono reiterati nel tempo. Detto questo però c’è una cosa che, molto più di tutte le altre, è davvero la peggiore che tu possa fare all’interno di un rapporto di coppia e che potrebbe portare la tua crush a decidere di mettere fine alla vostra relazione: ovvero il ‘parentalizing’. Di che cosa si tratta? In italiano potremmo tradurlo con ‘genitorializzare’ ed è un atteggiamento dove ci si approccia all'altro trasformandosi in una versione 2.0 dei suoi genitori, iniziando così a trattare il/la partner non più come un proprio 'pari' ma, piuttosto, come una sorta di figlio acquisito da coccolare, accudire e, all'occorrenza, rimproverare.

Un comportamento del tutto involontario ed inconscio questo che, se ti appartiene, ti porta tra l'altro ad innamorarti di persone con caratteristiche molto simili a quelle dei tuoi genitori, difetti compresi. Quindi se tua madre è una donna profondamente sincera ma anche estremamente diretta (forse too much) nel dire le cose, mentre tuo padre ha un cuore buono ma è non è sempre capace di dimostrarti il bene che prova per te, ecco che molto probabilmente le persone che ti affascinano sono un mix di entrambi. Ma perché fai tutto questo? Semplice, perché la tua prima esperienza con l'amore l’hai vissuta proprio attraverso i tuoi genitori e questo, che ti piaccia o no, stabilisce una sorta di modello che va ad influire profondamente sul tuo modo di vedere, intendere e vivere un rapporto di coppia.

12 segnali che ti dicono che stai 'genitorializzando' la tua crush

1. La mattina sei tu a svegliarlo/a;

2. Sei iperprotettiva nei suoi confronti;

3. Prepari la sua valigia quando dovete andare via;

4. Tieni a mente i suoi appuntamenti come una sorta di agenda che, all'occorrenza, fa scattare l'allarme per segnalare un impegno imminente;

5. Correggi spesso il suo comportamento;

6. Scegli i vestiti che deve indossare;

7. Prima di uscire di casa sei tu che prendi le sue chiavi, il portafogli o gli occhiali;

8. Cerchi di esaudire ogni suo capriccio;

9. Quando lo/la sgridi utilizzi un tono severo da ‘mamma arrabbiata’;

10. Compri i vestiti che deve indossare;

11. Prendi gli appuntamenti al posto suo;

12. Tagli il cibo che ha nel piatto e gli/le sbucci la frutta “perché altrimenti non la mangia”.

Se leggendo questa lista ti sei immedesimata in molti dei punti che la compongono, sappi che sei già sulla buona strada perché la presa di coscienza è il primo passo verso la redenzione. Mettere un freno al tuo atteggiamento sbagliato infatti è possibile e questo, tra l'altro, non significa iniziare a disinteressarti della tua crush ma, molto più semplicemente, iniziare prenderti cura di lei in modo molto sano.

Photo credit: Deagreez - Getty Images
Photo credit: Deagreez - Getty Images

Come dire stop al parentalizing

1. Sii consapevole del tuo comportamento;

2. Accetta il fatto che non vuole essere trattato/a come un bambino/a;

3. Non criticare o correggere il suo modo di fare o gestire le cose;

4. Parlate apertamente delle cose che vi infastidiscono, in modo da risolvere ogni problema con maturità;

5. Se commette degli errori lascia che ne paghi le conseguenze;

6. Evita di utilizzare un tono ‘da mamma’ quando parlate.

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli articoli di Cosmopolitan direttamente nella tua mail.

ISCRIVITI QUI