1 / 6

5. Stili

Quando si progetta un ingresso gli stili possono variare a seconda dei gusti. Lo stile minimal, per esempio, è una tendenza decorativa che da diversi anni ha avuto successo in questo tipo di spazio. Senza dubbio, il minimalismo trasmette una sensazione di ordine senza risultare freddo.

Credits: homify / LA Hally Architect

Quale Tipo di Porte Scorrevoli per Casa?

Le porte scorrevoli rappresentano un’ottima soluzione nei casi in cui le porte a battente siano troppo ingombranti o nel caso in cui, scegliendo un modello totalmente o parzialmente trasparente, si voglia creare una separazione tra gli ambienti lasciando comunque una continuità visiva tra essi per rendere l’insieme più fluido e spazioso. Sono molto versatili perché possono sfruttare tutta l’altezza della parete e anche essere installate su pareti curve e, essendo disponibili in tanti modelli e colori, si adattano a qualsiasi tipo di arredamento. Esistono innumerevoli modelli e materiali che hanno una resa differente e vanno scelti in base ai gusti e alle esigenze personali. Ci sono però altri fattori che condizionano la scelta e sono legati allo spazio a disposizione e alla struttura della casa. Le tipologie principali di porte scorrevoli sono: a scomparsa, esterne al muro e a libro o soffietto. Una volta individuata la tipologia strutturale più adatta alle nostre esigenze, la scelta di materiali e modelli è vastissima, totalmente soggettiva e condizionata anche dal fattore economico. È difficile quantificare, anche indicativamente, il costo perché dipende da molti fattori come la scelta del materiale, del fornitore e la qualità del prodotto. La soluzione migliore è sempre quella di affidarsi agli esperti e dopo aver confrontato pregi, difetti e prezzi, scegliere la soluzione che più ci soddisfa.