Quali sintomi possiamo avvertire dopo il vaccino e perché

·2 minuto per la lettura
effetti collaterali vaccino covid
effetti collaterali vaccino covid

Come mai gli effetti collaterali del vaccino anti-Covid colpiscono alcune persone mentre in altre risultano totalmente assenti? Tutto dipende dalla nostra risposta immunologica. Intervistato da Tgcom24, il dott. Roberto Cauda, risponde alla domanda che in molti si pongono proprio in corrispondenza dell’iniezione del siero anti-Covid.

Gli effetti collaterali del vaccino anti-Covid: perchè avvengono

Da cosa possono dipende gli effetti collaterali che alcuni componenti della popolazione possono osservare dopo aver effettuato il vaccino anti-Covid? Secondo il dottor Roberto Cauda, ordinario di Malattie infettive presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e direttore dell’Unità operativa complessa Malattie Infettive del Policlinico Gemelli di Roma, “I sintomi che possono comparire dopo la vaccinazione dipendono dalla risposta immunologica di ognuno“.

I possibili effetti possono verificarsi in qualsiasi tipo di vaccino: non esiste – tiene a sottolineare Cauda – alcun vaccino totalmente libero da possibili rischi, anche minimi.

Gli effetti collaterali del vaccino anti-Covid: i sintomi

Intervistato dal sito di Tgcom24, il dottor Cadua ha specificato che non tutti gli esseri umani reagiscono allo stesso modo dopo aver ricevuto il vaccino. Questo dipende dalla risposta immunologica, soggettiva da persona a persona. “Magari la prima dose è più tollerata, la seconda meno – spiega il professore. È una questione individuale, ma è importante sapere che si tratta sempre di sintomi tollerabili e soprattutto transitori“.

L’inoculazione del siero anti-Covid potrebbe portare, nei giorni successivi, a sintomi come febbre, mal di testa, spossatezza, dolore al braccio, male alle ossa.

Effetti collaterali vaccino contro il Covid: reazioni allergiche

Rimane di primaria importanza infondere ottimismo e rassicurare le persone che decidono di effettuare il vaccino. Possibili effetti collaterali risultano totalmente normali per tutti i vaccini, altra cosa sono, invece, le reazione allergiche.

Queste, infatti, non sono da attribuire al vaccino in sè, ma a qualche eccipiente, “Cioè ciò che sta intorno al vaccino e lo veicola”. “Certamente, le reazioni maggiori non vanno misconosciute o ingigantite – afferma il dottor Cadua. È importante sapere che non c’è vaccino scevro da rischi, ma ciò vale anche per i farmaci di grandissimo consumo. Le persone vanno rassicurate“.