Quali sono le 12 Regioni "a rischio alto". Lombardia candidata alla zona rossa

Luciana Matarese
·Giornalista
·2 minuto per la lettura
(Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)
(Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)

Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, provincia autonoma di Bolzano, provincia autonoma di Trento, Puglia, Umbria e Veneto.

Sono queste le “12 regioni e province autonome a rischio alto” - così come certificato dall’ultimo report settimanale di Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità - cui ha fatto riferimento stamattina nel suo intervento alla Camera il ministro della Salute, Roberto Speranza e che da lunedì potrebbero entrare ufficialmente in area arancione. Per qualcuna, prima tra tutte la Lombardia - già in area arancione da lunedì scorso insieme a Calabria, Emilia-Romagna, Veneto e Sicilia - potrebbe scattare anche la zona rossa.

Gran parte del Paese verso la stretta, anche il Molise a rischio. Il nuovo Dpcm prevede l’ingresso automatico in fascia arancione proprio sulla base del “rischio alto”. Anche se, va detto, nei prossimi giorni la Cabina di regia tornerà a riunirsi per analizzare i dati aggiornati, sulla base dei quali lo scenario potrebbe cambiare. Venerdì è attesa una nuova ordinanza di Speranza che entrerà in vigore domenica 17 gennaio e fisserà regole e divieti sulla base dell’andamento della curva epidemica.

Dovesse restare invariata la situazione e per tutte e 12 quelle valutate a rischio alto nell’ultimo report scattare il passaggio di fascia, considerato che Calabria e Sicilia ci sono già pur essendo state ritenute a rischio moderato, le regioni in area arancione potrebbero essere in tutto 14. Gran parte del Paese, dunque. La stretta potrebbe scattare anche per qualche altra regione. Il Molise, ad esempio, che in base all’ultimo monitoraggio ha un Rt di 1.27 e una classificazione complessiva “moderata ad alto rischio di progressione a rischio alto”.

VIDEO - Speranza: “Stop a mobilità tra regioni gialle. Istituiremo zone bianche per ba...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.