Quali sono le grandi donne eccezionali che la storia ha incredibilmente dimenticato?

Di Elisabetta Moro
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Interim Archives - Getty Images
Photo credit: Interim Archives - Getty Images

From ELLE

0,5%, tenete ben a mente questo numero. 0,5% è la percentuale in cui, secondo uno studio svolto da The Representation Project, le donne emergono nella storia registrata, quella con la "S" maiuscola che si studia nei libri di scuola. 0,5%: un numero minuscolo che rende bene l'idea di quanto stiamo tralasciando, dimenticando e ignorando, di tutte le figure femminili sommerse che andrebbero recuperate per far luce su una fetta di storia che ha contribuito a farci arrivare fin qui. Proprio a questo scopo, l'utente di Reddit Dundermifflinhoe in questi giorni ha esortato a pubblicare foto di donne importanti per la storia in modo da farle conoscere a più persone possibili. L'iniziativa ha avuto un successo incredibile e il risultato è una carrellata di donne sensazionali che hanno portato un contributo cruciale in campi diversi, dall'arte, alla matematica, dalla paleontologia alla letteratura. Sotto ogni foto gli utenti hanno scritto una breve descrizione, qui ne riportiamo 10, ma il messaggio è fare un po' di ricerca per scoprirne di nuove perché la verità è che sono tantissime. Chi è la vostra preferita?

Artemisia Gentileschi

Photo credit: Fine Art - Getty Images
Photo credit: Fine Art - Getty Images

"Artemisia Gentileschi è stata una delle artiste più prolifiche del XVII secolo in un momento in cui ovviamente le donne non erano incoraggiate o ammesse nello spazio dominato dagli uomini. Era una professionista a soli 15 anni, lavorava dappertutto ed è stata la prima donna ad essere ammessa all'Accademia d'arte di Firenze. C'è molto di più in questo ovviamente: ha portato il suo stupratore in tribunale ed è stato dichiarato colpevole dopo un processo di sette mesi. Ha sfidato la sottomissione femminile e questo si riflette nella sua arte. La sua storia è straordinaria e la sua arte è assolutamente avvincente".

Mary Anning

Photo credit: Dorling Kindersley - Getty Images
Photo credit: Dorling Kindersley - Getty Images

"Mary Anning, la prima paleontologa. Fondamentalmente ha scoperto che i dinosauri erano esistiti e questa scoperta non le è stata riconosciuta fino al 2010, quando la Royal Society of London l'ha nominata una delle 10 scienziate britanniche più influenti".

Madam C. J. Walker

Photo credit: Michael Ochs Archives - Getty Images
Photo credit: Michael Ochs Archives - Getty Images

"Madam CJ Walker (sì è quella della serie Netflix, ndr)ha sviluppato una serie di prodotti per la cura dei capelli neri e li ha commercializzati attraverso l'attività che ha fondato e che ha finito per renderla la prima donna milionaria self-made degli Stati Uniti".

Mary Anderson

"Mary Anderson ha inventato il tergicristallo nel 1903. Non appena il brevetto è scaduto, è stato inserito in tutte le auto. Ha tentato di venderlo mentre ne aveva i diritti, ma la maggior parte dei produttori ha rifiutato di credere che fosse un'invenzione di valore ed è probabile che il suo essere una donna abbia influenzato il loro scarso entusiasmo".

Ada Lovelace

Photo credit: Donaldson Collection - Getty Images
Photo credit: Donaldson Collection - Getty Images

"È davvero fantastica. Per chi non lo sapesse, ha inventato le basi per la moderna programmazione dei computer osservando il lavoro del suo amico Charles Babbage sulla sua macchina analitica, che era una sorta di calcolatrice. Si è resa conto che con essa era possibile fare molto di più che semplici calcoli matematici, stabilendo così le basi per l'informatica moderna".

Irena Sendler

Photo credit: Laski Diffusion - Getty Images
Photo credit: Laski Diffusion - Getty Images

"Irena Sendler ha contribuito a far uscire di nascosto i bambini ebrei dal ghetto di Varsavia durante la seconda guerra mondiale".

Virginia Apgar

Photo credit: Archive Photos - Getty Images
Photo credit: Archive Photos - Getty Images

"Nel 1952 la dott.ssa Virginia Apgar ha sviluppato un test in cinque punti rapido e semplice per valutare la salute dei neonati e stabilite chi necessiti di assistenza di emergenza. Il punteggio Apgar viene tuttora assegnato praticamente a ogni neonato e ha contribuito a salvare innumerevoli giovani vite e a ridurre la mortalità infantile".

Bessie Coleman

Photo credit: George Rinhart - Getty Images
Photo credit: George Rinhart - Getty Images

"Era una donna di colore che voleva imparare a volare. Nessuno le voleva insegnare. Ha saputo che solo i francesi lo avrebbero fatto e così si è trasferita in Francia, ha imparato il francese e come volare. Poi è tornata negli Stati Uniti e ha insegnato a chiunque volesse imparare. Ha vissuto nello stesso periodo di Amelia Earhart e all'epoca non ottenne alcun riconoscimento".

Marie Tharp

"Ha creato la prima mappa del fondo oceanico, che ha portato alla scoperta delle placche tettoniche e alla teoria della deriva dei continenti".

Nellie Bly

Photo credit: Interim Archives - Getty Images
Photo credit: Interim Archives - Getty Images

"Nellie Bly era una giornalista del 1890 a cui fu affidato l'incarico di indagare sul manicomio femminile sull'isola di Blackwell dopo alcune accuse di maltrattamenti alle pazienti. È arrivata lì fingendo pazza e facendosi ricoverare in manicomio e quando è stata finalmente rilasciata, ha pubblicato un'inchiesta sul New York World intitolata 'Dieci giorni in un manicomio' che ha fatto luce sul trattamento terribile delle pazienti all'interno del manicomio. È considerata una rivoluzione nel giornalismo investigativo".