Quali sono i motivi alla base del fastidio al seno e i consigli per risolverlo

·2 minuto per la lettura
prurito al seno
prurito al seno

Il prurito al seno è un disturbo è un disturbo piuttosto diffuso tra le donne e può avere cause differenti. Si tratta di un problema imbarazzante e molto fastidioso che fortunatamente ha alcuni rimedi in grado di eliminarlo in modo efficace. Scopriamo tutto quello che è bene sapere su questo problema.

Prurito al seno: cause

Il prurito al seno si presenta spesso come reazione allergica ai componenti dei prodotti chimici come detergenti, deodoranti o profumi. Si comprende quindi che è essenziale fare attenzione a quali prodotti possono causare queste reazioni allergiche ed evitare questi prodotti. Anche la mancanza di idratazione della pelle del seno è una comune causa che provoca prurito. Suggeriamo quindi di idratare questa delicata zona utilizzando oli vegetali, creme idratanti oppure burro di karité. Alcune volte il prurito deriva dal reggiseno troppo stretto o realizzato con una stoffa che causa allergia alla pelle.

Il prurito al seno è anche uno dei primi sintomi della gravidanza e viene in questo caso spesso accompagnato da un leggero dolore nella stessa zona. Questo sintomo può insorgere anche nel periodo precedente alle mestruazioni e riguarda in particolare la zona dei capezzoli. Nel caso in cui oltre al prurito ci siano altri sintomi come dolore, noduli, cambiamenti nella forma della mammella oppure la secrezione di liquido dal capezzolo, è essenziale fare grande attenzione. In questi casi potrebbe trattarsi infatti di infezioni oppure di un tumore al seno.

Migliori rimedi contro il prurito al seno

Esistono alcuni validi rimedi per eliminare in modo considerevole il prurito al seno. Tra i rimedi naturali risulta ottima l’aloe vera: consigliamo di utilizzare il suo gel che, grazie alle sue proprietà lenitive, riesce a ridurre il fastidio nella zona del seno. Possono essere usate anche pomate a base di calendula che riescono a dare sollievo in modo rapido ed efficace nella zona del seno. L’olio essenziale di menta può poi essere sfregato o massaggiato sul seno allo scopo di rinfrescare soprattutto durante l’estete. Anche la camomilla è in grado di lenire in modo delicato la pelle.

Spesso il prurito viene causato anche dal sudore che provoca piccoli brufoli ed eruzioni cutanee nella zona. In questo caso potrebbe essere utile provare il borotalco allo scopo di eliminare il prurito e l’eccessiva sudorazione. Suggeriamo anche di idratare bene la zona dei capezzoli che, se troppo secca, provoca prurito e grandi fastidi. Potete utilizzare creme idratanti oppure burri per il corpo.

Nel caso in cui il problema non dovesse essere risolto seguendo questi rimedi, vi consigliamo di chiedere consiglio al vostro medico. Il prurito potrebbe infatti essere solo un sintomo di una patologia grave come tumori. In questi casi gli unici rimedi per trovare realmente sollievo sono quelli farmaceutici.