Quali sono i vari stili genitoriali e cosa fare di conseguenza

Stili genitoriali
Stili genitoriali

Come esistono diverse personalità di bambini, esistono anche diversi stili genitoriali. Può essere difficile capire quale sia il migliore per voi e per i vostri figli senza sapere cosa contraddistingue ogni stile. Inoltre, con tutta la terminologia e le parole di fantasia come mindfulness e attaccamento, potreste essere confusi sul significato di tutto ciò e sullo stile da seguire.

Gli stili genitoriali più diffusi: qual è la differenza?

Genitorialità gentile

Concetti fondamentali:

  • Stabilire limiti che enfatizzino la sicurezza

  • Mostrare ai figli rispetto e comprensione

  • Definire le aspettative

  • Empatizzare con i propri figli

La genitorialità gentile rifiuta di costringere i bambini a comportarsi in modo punitivo. Si concentra invece su queste tre C: connessione, comunicazione e coerenza. Questo stile genitoriale evita i metodi di disciplina tradizionali, come le urla o il mandare il bambino in camera sua. La genitorialità dolce incoraggia una disciplina adeguata all’età, come il reindirizzamento o la possibilità di subire conseguenze naturali.

Genitorialità di attaccamento

Concetti fondamentali:

  • Basato sulla teoria dell’attaccamento

  • Legame a partire dalla nascita

  • Contatto pelle a pelle con il bambino

  • Allattamento al seno

  • Indossare il bambino

  • Condivisione del letto

La genitorialità di attaccamento sottolinea la necessità per i bambini di essere vicini a una figura di riferimento che sia disponibile e accessibile per loro. Questa teoria si basa sulla convinzione che abitudini come il contatto pelle a pelle e la vicinanza fisica con il bambino lo aiutino a sentirsi al sicuro e a rafforzare la sua capacità di fidarsi e di legarsi bene agli altri durante la crescita. Questo stile genitoriale si basa su ricerche che dimostrano gli effetti dannosi della separazione da un caregiver amorevole nei primi anni di vita.

diversi Stili genitoriali
diversi Stili genitoriali

Genitorialità consapevole

Concetti fondamentali:

  • Essere consapevoli e presenti durante le interazioni

  • Non giudicare se stessi e il bambino

  • Maggiore autoregolazione e minore reattività come genitore

  • Mostrare empatia al bambino

  • Accettare i propri figli per quello che sono

Non è un segreto che i bambini possano essere opprimenti e frustranti anche per i genitori più pazienti. Questo spesso porta i genitori a reagire e urlare invece di rispondere con calma. La genitorialità consapevole si concentra sull’uso di una forte dose di autoregolazione e sull’imparare a rispondere invece di reagire.