Quella volta che Gordon Ramsay cucinò per Lady Diana

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Rob Kim - Getty Images
Photo credit: Rob Kim - Getty Images

Siamo abituati a vederlo nelle vesti del dispotico chef di Hell's Kitchen, ma recentemente Gordon Ramsay si è lasciato andare a tenere esternazioni che riguardano proprio la nostra Lady Diana. Nella propria vita il celebre conduttore nonché diciassette volte stella Michelin ha cucinato per tanti volti famosi dello spettacolo e del jet set, ma su tutti il cliente che ricorda con maggiore affezione è senza dubbio la principessa. A confidarlo è stato lo stesso chef, attualmente protagonista di Gordon, Gino & Fred Go Greek, una docuserie televisiva britannica che vede Ramsay esplorare le delizie culinarie delle isole greche insieme ai colleghi Gino D'Acampo e Fred Sirieix.

Photo credit: Tim Graham - Getty Images
Photo credit: Tim Graham - Getty Images

Durante l'episodio di lunedì, la star dei fornelli ha tessuto le lodi della compianta Lady D, ricordando quando negli Anni 90 le preparò il "miglior pasto" della sua vita al ristorante Aubergine di Chelsea. Ma quali furono le prelibatezze che la madre di Harry e William poté assaggiare? Nonostante le apparenze, Diana era una donna dai gusti semplici e il menù scelto rispecchiava alla perfezione i suoi gusti: "una terrina di porro pressato come antipasto e un piatto principale a base di branzino", ha svelato a D'Acampo lo chef, che non ha avuto che lodi per la principessa. Per tutto l'episodio ha continuato a chiamarla "semplicemente bella", paragonandola persino ai lussureggianti promontori della Grecia. "Voglio dire, qui è rinomata come la top model degli isolotti – Santorini – e lei, di gran lunga, è stata uno dei membri più gentili della famiglia reale che abbia mai incontrato", ha detto Ramsay. Una sincera attestazione di affetto a conferma del meritato titolo conferitole dai sudditi di Principessa di cuori.

Photo credit: Tim Graham - Getty Images
Photo credit: Tim Graham - Getty Images

Sull'ex moglie del principe Carlo è tornato a parlare anche l'ex chef reale Darren McGrady, che ha trascorso 11 anni a corte e che ha lavorato specificamente con Diana durante i 4 anni precedenti alla sua morte. Nel renderle omaggio in quello che sarebbe stato il suo 60esimo compleanno, McGrady ha condiviso alcuni piccoli aneddoti sulla principessa a proposito delle sue preferenze culinarie in un video pubblicato sulla propria pagina YouTube. Secondo Darren McGrady, Diana passava molto tempo in cucina, ma "non era una brava cuoca". "Spesso si sedeva sul bancone o sul congelatore e amava parlare di Phantom of the Opera o Les Misérables. Entrambi amavamo andare a teatro. Parlava di qualsiasi cosa e di tutto ciò che accadeva".

Photo credit: Princess Diana Archive - Getty Images
Photo credit: Princess Diana Archive - Getty Images

"Era una donna incredibilmente premurosa – ha aggiunto –. Si preoccupava tanto delle persone dietro quelle porte del palazzo, quanto di quelle di fronte". E in quanto a gusti spesso si concedeva vari piatti "ripieni", come "peperoni ripieni, aragosta alla Termidoro e melanzane ripiene. Mangiava spesso anche mousse di pomodoro e suzette all'uovo (un piatto di patate al forno, uova e spinaci)". Mentre tra i dessert, i preferiti di Diana erano "lo sformato di pere e il pudding". Come simpaticamente ricorda McGrady, essere lo chef della royal family comportava precise responsabilità. A proposito della preferenze di Diana, McGrady ha raccontato che una volta alcuni enti di beneficenza che avrebbero dovuto ospitarla, gli chiesero quale cibo gradisse particolarmente. Ingenuamente Darren confidò che la principessa adorava il salmone. "Circa due settimane dopo è entrata in cucina e mi ha detto: 'Darren, cosa c'è per pranzo? Sto morendo di fame! Per favore, dimmi che non c'è salmone. Che problemi avete tutti voi chef con il salmone? Ovunque io vada in questi giorni, tutti servono salmone!". Da quel momento lo chef imparò la lezione e non svelò più i gusti segreti della principessa!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli