Quentin Tarantino: «Alcuni cinema meritano di morire»

·1 minuto per la lettura

Quentin Tarantino si scaglia contro alcune catene per aver rovinato il rituale del cinema.

Il regista ha recentemente rilevato il famoso Vista Theatre, uno dei più importanti cinema della Hollywood Boulevard, colpito duramente dalla crisi del Covid-19.

Tuttavia, nonostante sia un grande sostenitore dell’esperienza della sala, Quentin non condivide la politica attuata da alcuni cinema.

«Non mi piace vedere delle sale chiudere, ma… hanno praticamente rovinato il piacere di andare a vedere un film», ha dichiarato al podcast di Dax Shepard “Armchair Expert”. «Hanno scritto il loro epitaffio già da tanto tempo».

Nel 2007, Tarantino aveva acquistato un altro importante cinema, il New Beverly, dove vengono proiettate solamente delle pellicole girate in formato celluloide.

«Alcuni di questi dirigenti meritano di chiudere», ha aggiunto il 58enne. «Mostrano troppa pubblicità, non abbassano le luci, hanno sedili da stadio, è tutta roba da popcorn».

Il regista ha poi criticato i cinema che «servono margarita e sandwich al roast beef».

«Ho già un soggiorno. Voglio vedere un film in sala», ha sottolineato.

Tarantino sta attualmente promuovendo il suo romanzo di debutto, una versione cartacea del successo cinematografico del 2019 «C’era una volta… a Hollywood».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli