Quentin Tarantino vuole Maya Hawke nel cast di «Kill Bill: Vol. 3»

·1 minuto per la lettura

Quentin Tarantino sarebbe felice di scritturare Maya Hawke, la figlia di Uma Thurman nel cast di «Kill Bill: Vol. 3».

Per il possibile sequel della saga, di cui diva di Hollywood è stata protagonista nel 2003 e nel 2004, il regista ha già in mente la trama e l’eventuale inserimento della giovane promessa del cinema, al fianco della famosa madre.

«Credo si tratterebbe di rivisitare i personaggi a vent'anni di distanza, immaginando la Sposa con sua figlia, Bebe, dopo 20 anni di pace, che viene poi spezzata. Bebe e la Sposa devono fuggire e la sola idea di scritturare Uma e sua figlia Maya sarebbe fo**utamente eccitante», ha dichiarato Tarantino al podcast del conduttore Joe Rogan.

Maya ha già lavorato per Quentin in «C’era una volta… a Hollywood», con un piccolo ruolo.

Uma si è detta disponibile a tornare sul set di «Kill Bill», dopo una brutta lite con Tarantino.

A inizio 2018, l’attrice rivelò di essere stata costretta con la forza a mettersi alla guida di un’auto tutt’altro che sicura e a procedere a un’elevata velocità, durante le riprese in Messico, nel 2003. La star uscì con le ossa rotte da quell’incidente e il rapporto con il regista ne risentì.

«Lo capisco - ha dichiarato la Thurman a Entertainment Tonight -. Se lui scrivesse una parte meravigliosa e fossimo entrambi sulla stessa lunghezza d'onda al riguardo, sarebbe qualcosa di speciale».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli