Questi sono i 4 errori che forse commetti quando fai shopping online (ma si può sempre migliorare)

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Oscar Wong - Getty Images
Photo credit: Oscar Wong - Getty Images

Shopping online, che comodità! Ma come ottimizzarlo al meglio? Risponderemo alla domanda in modo severo (ma giusto): evitando di ricommettere sempre gli stessi soliti errori. Perché sì, fidatevi, di errori (piccoli, ovviamente) ne facciamo tutte quando si tratta di fare scouting online del prossimo affare a buon prezzo. Secondo purewow.com, quelle che seguono sono da leggersi come quattro cattive abitudini - da migliorare, e noi ci stiamo già lavorando su - per rendere l'esperienza di shopping online ancor più furba, funzionale e sicura. Cominciamo subito.

Shopping online: errore #1

Okay, passiamoci tutte insieme una mano sulla coscienza. Al check out, in che modo procedete di solito? Dovremmo infatti essere iscritte nel database dell'e-commerce, ma per (pura) pigrizia evitiamo spesso di farlo. E, di conseguenza, concludiamo l'acquisto online uscendo dalla piattaforma e-commerce come "guest". Ovvero, ospite. Eppure, se solo avessimo quel minuto di pazienza in più per iscriverci, tantissimi sarebbero i benefici di cui gioveremmo. Sconti dedicati, notizie in anteprima su lanci in arrivo direttamente nella nostra posta elettronica, accumulo punti (con eventuali premi!).

Photo credit: Westend61 - Getty Images
Photo credit: Westend61 - Getty Images

Shopping online: errore #2

Non siete le uniche a vivere nel timore costante di una carta di credito (o di debito, è uguale) registrata e salvata sul nostro e-commerce preferito. Immaginate di voler finalizzare il pagamento dei vostri acquisti online con una carta di cui puntualmente dovrete cancellare la registrazione: che gran perdita di tempo! Ben venga allora rimediare (perché a tutto c'è una soluzione)! Avete mai pensato di iscrivervi a Paypal? Oltre a essere un servizio gratuito, è anche il più sicuro per pagare, muovere soldi digitalmente e ricevere rimborsi.

Shopping online: errore #3

Vestiti, borse, scarpe. Dimenticate di usare i filtri quando li cercate online? Ahi. Fidatevi, utilizzare il sistema di filtraggio degli e-commerce è una tattica davvero smart e furba per arrivare dritte al punto senza perdere tempo. Oltre a filtrare i prodotti di categoria per taglia (e questo trick è una benedizione, perché innamorarsi di un vestito di cui poi non c'è la taglia è davvero triste), potete procedere per colore, tipologia, fascia di prezzo. E concludere l'acquisto definitivo diventa un'esperienza davvero soddisfacente!

Photo credit: Aliaksandra Ivanova / EyeEm - Getty Images
Photo credit: Aliaksandra Ivanova / EyeEm - Getty Images

Shopping online: errore #4

Ma in che senso non posso restituirlo? Sì, è successo anche a noi. Ma, fatta esperienza una volta, non abbiamo sbagliato mai più. Il consiglio che vi offriamo per evitare di ritrovarvi a casa con vestiti della taglia sbagliata che non potranno essere accettati come resi, è di consultare sempre (ma proprio sempre) termini e condizioni di restituzione da parte del brand o della piattaforma e-commerce su cui avete acquistato. Li trovate sempre nella scheda prodotto e, se non sono lì, in calce al sito web. Facciamoci furbe!