Questi sono i regali di Natale "ridicoli ma meravigliosi" che Gwyneth Paltrow consiglia caramente

Di Monica Monnis
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Gary Gershoff - Getty Images
Photo credit: Gary Gershoff - Getty Images

From ELLE

In Gwyneth Paltrow we trust. Cioè, se è arrivata a 48 anni con quella pelle lì, quel viso, quelle gambe, sicuramente non è una sprovveduta, se è riuscita nell'impresa titanica di mettere in piedi il discoppiamento amichevole (che ha fatto la storia delle famiglie allargate) significa che sale in zucca ne ha parecchio, se tra i suoi ex figurano Brad Pitt e Chris Martin è ovvio che sappia il fatto suo. Quindi, nonostante il suo Goop, il sito web e capolavoro di marketing dove condivide consigli per uno stile di vita più sano e green (e vende di tutto, integratori, cristalli terapeutici, abiti, cosmetici e così via), sia tutt'altro che conventional e avulso da polemiche rimane una guru quando si tratta di lifestyle. Partendo dal punto fermo che ogni momento è propizio per regalare le candele ispirate (ironicamente) al profumo della sua vagina, idem per i suoi chiacchieratissimi ovuli di giada, un toccasana (pare) per i problemi di infertilità, questa è la lista dei regali di Natale "ridicoli ma meravigliosi" da mettere sotto l'albero secondo Madame GP.

La Ridiculous but Awesome Gift Guide su Goop è una tradizione: una lista di regali improbabili che attirano l'attenzione proprio per la loro stranezza e fondamentalmente hanno la mission di far sognare e strappare un sorriso (quindi, prendere tutto ciò sul serio, soprattutto visto poi il momento storico, è altamente sconsigliato). Dallo skateboard Hermès con stampa animalier da 4400 dollari e la sedia di Gucci da 2600, alla lampada Pampshade da 210 dollari realizzata a mano in Giappone e "fatta di vero pane" (e completamente rivestita di resina per evitarne il deterioramento) passando per la sauna a infrarossi che si può controllare a distanza con smartphone e tablet. Il prezzo? Quasi 7000 dollari.

Tra i cadeux più abbordabili, il libro da colorare a tema "vulva" per 15 dollari, un cono di patatine al tartufo venduto al prezzo di 20 dollari, la carta igienica di fibra di bambù 100% sostenibile contenuta in un’elegante confezione fiorita (24 rotoli per 37 dollari), un geniale finto titolo di Lord o Lady da appendere in salotto (50 dollari) o un ritratto "minimalista" personalizzato del proprio animale domestico "tuo" per 66 dollari. Tra le proposte più singolari, al costo di 1995 dollari, la tavola ouija di Edie Parker ovvero uno strumento paranormale usato per le comunicazioni medianiche che Gwyneth suggerisce per "un divertente intrattenimento dopo cena", magari dopo essersi concessi un paio di cocktail. I regali più costosi? "La casa sull'albero del futuro" quotata 110.000 dollari e una copia del libro Moonfire di Norman Mailer (il fotografo ingaggiato da Life per fare la cronaca dello storico atterraggio dell'Apollo 11 sulla Luna), in edizione limitata, venduto con tanto di meteorite al prezzo di 275.000 dollari. Non male. Conclusioni? In Gwyneth Paltrow we trust (forse).