Rachel Bilson si scusa con Tate Donovan per i problemi sul set

·1 minuto per la lettura

Rachel Bilson chiede pubblicamente scusa a Tate Donovan per essere «comportata male» sul set della serie «The O.C.».

Lo fa durante il suo podcast intitolato «Welcome to the O.C., B**ches».

«Ho pensato che fossi meraviglioso, e anche un meraviglioso regista… un essere umano straordinario e cose così, dunque se mi sono comportata da str**za sul set, ti chiedo ufficialmente scusa», ha detto la Bilson. «Ci hai diretto sul set di “The O.C.”, di cui potrei dire tanto, e so che alcuni di noi si sono comportati da stro**i. E penso di parlare in nome di tutti gli idioti che non capivano, perché eravamo giovani e ignoranti, sai cosa voglio dire? Spero di non essere stata così male… Sai, perché ti fai influenzare, diciamo, dall’ambiente che ti circonda».

Tate ha accettato le scuse, prontamente replicando: «Sì, a volte non si può fare a meno di credere a certe cose. Tutti si fanno influenzare, soprattutto quando si è giovani».

Già nel 2013, Tate aveva parlato dei giovani attori della serie tv, tra cui Mischa Barton, Adam Brody e Benjamin McKenzie.

«I ragazzi si comportavano male. Semplicemente non avevano più voglia di fare lo show. È stato abbastanza duro, non è stato facile lavorare con loro», aveva confessato a Vulture.