Raimondo Todaro ammette il litigio con Milly Carlucci: ‘Non abbiamo chiuso benissimo’


Dopo una lunghissima collaborazione con Milly Carlucci, lo scorso anno Raimondo Todaro ha deciso di lasciare ‘Ballando con le Stelle’ e accettare la proposta di Maria De Filippi di fare l’insegnate di ‘Amici’, talent della concorrenza. Ora il 35enne siciliano ha ammesso che i rapporti con la Carlucci non si sono chiusi benissimo.
Ripercorrendo l’inizio della sua carriera, Raimondo ha spiegato: “A 18 anni sono approdato a Ballando con le Stelle. Mio fratello ha letto l’annuncio dei casting. In estate cercavano dei maestri per l’edizione che partiva a settembre del 2005. Lui mi ha chiesto di accompagnarlo e voleva conoscere la Carlucci. Io l’ho accompagnato per disperazione perché lui era insistente”.
“Lo accompagno e il provino era a Messina. Visto che ero lì mi ha chiesto di fare il casting con lui anche se non ero preparato. Ho improvvisato un po’ e mi hanno preso. Ad agosto iniziai le prove con Cristina Chiabotto. Avevo paura di essere eliminato alla prima puntata. Mio fratello non è stato preso invece. Mai avrei pensato a 18 anni di finire in prima serata su Rai Uno”, ha sottolineato.
Dopo così tanti anni, la decisione di cambiare aria. “Come sono arrivato ad Amici? Francesca (Tocca, sua moglie, ndr) lavorava lì e con Maria un rapporto c’era. Era capitato di incontrarci diciamo. Anni prima avevamo già fatto una chiacchiera. Quando ho deciso di interrompere la mia esperienza a Ballando ho chiamato Maria e le ho detto che ero disponibile. Lei mi ha chiamato per fare una chiacchiera in ufficio ed è andato tutto benissimo”, ha spiegato.
Con la Carlucci il rapporto non si è chiuso quindi nel migliore dei modi. “Milly mi ha cresciuto, non posso non avere un bel ricordo, tutto quello che comunque so fare lo devo a lei, a Ballando, a tutta la famiglia della Rai. Mi è dispiaciuto che quando abbiamo chiuso i rapporti non li abbiamo chiusi benissimo. Però io sono con la coscienza a postissimo, io so che lei sa, quindi mi basta quello”, ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli