Rapporti promiscui in un bar: presente anche un europarlamentare

·1 minuto per la lettura
Poliziotto
Poliziotto

Un’orgia si sarebbe verificata di recente all’interno di un bar di Bruxelles, nonostante il lockdown. Tra i protagonisti della vicenda ci sarebbero alcuni diplomatici e un europarlamentare. Sono scattate in tutto 25 denunce nei confronti dei presunti responsabili. Sono stati alcuni siti belgi a raccontare l’episodio, che sarebbe avvenuto tra il 27 e il 28 novembre scorsi. Nel locale le forze dell’ordine avrebbero trovato anche alcune dosi di sostanze stupefacenti. Uno dei poliziotti che ha partecipato alla retata ha dichiarato: “Abbiamo interrotto una gang bang”.

Bruxelles, orgia durante lockdown

Di recente sarebbe avvenuta un’orgia all’interno di un bar di Bruxelles. Protagonisti sarebbero alcuni uomini di spicco, ovvero, diversi diplomatici e una persona, che avrebbe affermato di essere un europarlamentare. Il rapporto promiscuo si sarebbe consumato nel locale nonostante le restrizioni previste dal lockdown. Sembra, inoltre, che alcuni dei protagonisti della vicenda siano stati trovati in stato di ebrezza. Da precisare come al momento in Belgio sia in vigore un coprifuoco molto rigoroso a causa dell’emergenza da coronavirus.

Denunciate tutte le persone del bar

Per aver ignorato le restrizioni previste in tempi da lockdown in Belgio, le persone presenti nel bar sono state denunciate. Il sedicente europarlamente avrebbe inizialmente tentato la fuga e, in seguito, avrebbe provato a sottrarsi all’identificazione poiché grazie al suo ruolo godrebbe dell’immunità parlamentare. Secondo alcune indiscrezioni, si tratterebbe dell’eurodeputato ungherese Joseph Szajer, legato al partito Fidesz di Viktor Orban.