Renato Pozzetto: Nastro d'Argento Speciale per «Lei mi parla ancora»

·1 minuto per la lettura

Col suo primo ruolo intensamente drammatico Renato Pozzetto ha ottenuto un Nastro d'Argento Speciale.

L'attore, noto per le sue performance comiche, ha intascato il riconoscimento grazie a «Lei mi parla ancora», film diretto da Pupi Avati e tratto dal libro autobiografico di Giuseppe "Nino" Sgarbi.

La presidente dei Nastri, Laura Delli Colli, ha reso nota la motivazione dell'assegnazione del premio a Pozzetto, spiegandola così: «Dopo tanti anni di comicità Renato Pozzetto, con un talento drammatico inedito, negli anni mai rivelato, ci ha fatto scoprire grazie a Pupi Avati un'altra gamma di sfumature del suo essere attore, con un'interpretazione intensa e sorprendente e questo premio è il riconoscimento ad un nuovo debutto, a quasi cinquant'anni dal Nastro d'Argento che siglò il suo primo successo sullo schermo, nel 1972, come miglior esordiente in “Per amare Ofelia” di Flavio Mogherini».

La statuetta va a compensare la precedente delusione subita dall'80enne con i David di Donatello, che uscito a mani vuote dagli award aveva scritto sui social: «Lasciami dire che ero al David di Donatello e aspettavo un premio che non mi hanno dato, ah no, il portafoglio mi è rimasto».