Renato Zero e l’amore: ‘Non ho voluto l’altra piazza del letto abitata’


Renato Zero in una nuova intervista rilasciata a ‘Il Corriere della Sera’ ha parlato della sua vita sentimentale e spiegato che sebbene non abbia “mai accettato che l’altra piazza del letto fosse abitata”, non è neanche “vedevo”.
Il cantautore 71enne ha detto: “Non ho infilato pantofole e vestaglia, non ho mai accettato che l’altra piazza del letto fosse abitata. Però amo, non sono vedovo. Quando esco di casa sono a casa, parlo con la vecchietta, il ragazzino. Qualcuno adesso mi chiama pure maestro… sono stato promosso”.
Nella chiacchierata con il quotidiano Zero ha parlato anche dell’amicizia che lo ha legato a Raffaella Carrà. Tutto iniziò grazie alla nonna della showgirl scomparsa lo scorso anno. “Raffaella Carrà mi raccontò che un giorno a Bellaria la nonna le disse: ‘Raffaellina stasera mi devi portare a vedere Renato Zero’. Raffaella non era mai venuta a un mio concerto, mi conobbe grazie alla nonna. Abbiamo pure abitato vicini, sia a Roma che al mare. Per me è stato un bel vantaggio: era amica, collega ispiratrice. Quando facevo le trasmissioni insieme, lei e Japino mi chiedevano: ‘che vuoi fare?’. Sapevano che io avevo già un coniglio fuori dal cilindro”, ha raccontato.
Poi ha rivelato anche un incontro inaspettato con una delle dive più famose di tutti i tempi: “Con Sophia Loren. Avevo festeggiato all’Argentario il compleanno di Trovajoli che si presentò a casa mia con una magnum di champagne. Poi a settembre ci ritrovammo a cena da lui per celebrarlo di nuovo. C’erano la moglie Maria Paola, Sophia e sua sorella, Gianni Battistoni e io. Quando sono arrivato ho visto Sophia e Armando in giardino, su una panca che bisbigliavano. Erano due amici che si stavano raccontando la vita. Una serata meravigliosa, abbiamo parlato del rincaro degli spinaci e dell’afa”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli