Ribes nigrum: benefici ed effetti collaterali

·2 minuto per la lettura
ribes nero proprietà
ribes nero proprietà

Il ribes nero, conosciuto anche come ribes nigrum, è una pianta originaria delle zone montuose dell’Europa e dell’Asia. Impariamo a conoscere meglio queste piccole bacche e vediamo quali sono le sue principali proprietà che apportano benefici all’organismo.

Proprietà del ribes nero

Il ribes nero ha proprietà molto importanti per la salute. Le foglie di questa pianta vengono utilizzate come diuretico e infatti è in grado di eliminare acqua e acidi urici in eccesso. L’azione diuretica delle foglie del ribes è data dalla presenza di un olio essenziale davvero unico.

Il ribes possiede anche delle proprietà antinfiammatorie che permettono di ridurre il dolore agli arti, alla gola, alla bocca e quelli causati dai reumatismi. Si tratta anche di un eccellente rimedio contro il mal di testa.

Il ribes nero è anche uno straordinario antistaminico naturale e agisce molto bene sia a livello cutaneo che a livello respiratorio. Il suo utilizzo è suggerito in cado di allergia al polline, riniti allergiche, allergie a farmaci e asma bronchiale. Anche nel caso di orticaria è possibile sfruttarlo in quanto il suo gemmoderivato stimola il cortisolo ematico.

Tra i benefici del ribes nigrum c’è anche quello di migliorare la microcircolazione del sangue. Si tratta quindi di un rimedio particolarmente indicato in caso di fragilità capillare, gambe pesanti ed emorroidi.

Controindicazioni del ribes nero

Il ribes nero può avere alcuni effetti collaterali anche importanti, infatti a volte causa pressione alta e di conseguenza è sconsigliato a tutte le persone che hanno già da sole questo problema. Suggeriamo di non consumare il ribes per più di tre mesi per evitare ulteriori problemi. Con il tempo infatti la pianta causa ritenzione di liquidi.

Le controindicazioni di queste bacche comprendono anche l’interazione con alcuni medicinali, per questo consigliamo di assumere il ribes solo dopo averne parlato con il medico.