Ricky Martin fa causa al nipote per 20 milioni di dollari

Ricky Martin ha intentato una causa da 20 milioni di dollari (20,02 milioni di euro) contro suo nipote per aver cercato di distruggere la sua reputazione accusandolo di abusi domestici.

Il cantante di Livin' la Vida Loca è stato raggiunto da un ordine restrittivo nel mese di luglio dopo che il nipote ventunenne, Dennis Yadiel Sanchez, ha denunciato violenze domestiche nei suoi confronti. Sanchez ha anche affermato che i due avevano avuto una relazione intima durata sette mesi, salvo poi ritirare le accuse poco dopo.

Mercoledì scorso Martin ha presentato a San Juan, a Porto Rico, una querela per estorsione, persecuzione dolosa e abuso di diritto contro Sanchez, sostenendo che quest'ultimo ha continuato a inviargli messaggi minacciando di «distruggere la sua reputazione» a meno di non essere «risarcito economicamente».

Il 50enne ha affermato di essere «perseguitato, assediato, molestato, e vittima di estorsione da una persona disadattata» e che lui e la sua famiglia si sentono «insicuri a Porto Rico».

«Le azioni sconsiderate, dolose e colpevoli dell'imputato Sanchez sono state motivate dal desiderio di esporre l'attore all'odio e al disprezzo dei suoi fan, di minacciare le sue opportunità commerciali e di distruggere la sua reputazione», si legge nella causa, come riporta Deadline.

Il cantante portoricano sostiene di aver perso lucrosi affari a causa delle accuse e chiede un risarcimento di 20 milioni di dollari.

«Di fatto, tali azioni hanno causato al querelante la cancellazione di contratti multimilionari e di progetti artistici presenti e futuri», si legge nell'azione legale. «I danni pecuniari causati da queste azioni sono quantificati in un importo non inferiore a dieci milioni di dollari».

«Inoltre tali azioni colpose hanno anche causato danni alla reputazione del querelante che, fino a quando l'Ordine Protettivo non è diventato di dominio pubblico, godeva di una reputazione impeccabile guadagnata grazie alla sua lunga carriera artistica e altruistica costruita negli ultimi quaranta anni della sua vita. Tali danni alla reputazione del querelante sono quantificati alla data di presentazione della presente causa in un importo non inferiore a venti milioni di dollari».

Martin chiede il risarcimento dei danni, gli interessi, i costi, le spese legali e un ordine che impedisca a Sanchez di contattare lui e la sua famiglia.