Righe verticali sulle unghie: cosa significano

righe verticali unghie

Il nostro corpo ci parla di noi e del nostro benessere psicofisico. Spesso ci sono degli evidenti segnali che il nostro organismo ci trasmette per farci capire che qualcosa nel nostro interno non sta funzionando. Essere capaci di interpretarli è uno dei modi migliori per prendersi cura di se stessi e per riuscire a prevenire peggioramenti e malattie più gravi.

Righe verticali sulle unghie

Avete mai notato che alcune persone riportano dei segni che assomigliano a delle strisce verticali sulle unghie? Ecco, questo potrebbe anche non rappresentare soltanto un semplice e banale inestetismo, ma potrebbe nascondere qualche problema molto più serio.

I medici consigliano di tenere sotto controllo lo stato delle proprie unghie perchè potrebbero preannunciare l’esistenza di diversi disturbi, come ad esempio delle carenze alimentari (siano esse a livello proteico che vitaminico), delle infezioni batteriche o fungine, delle patologie di natura dermatologica oppure delle allergie. Inoltre, tale manifestazione potrebbe anche essere legata a disturbi alimentari, come la bulimia e l’anoressia, oppure ad altre patologie quali l’ipotiroidismo, la psoriasi, l’artrite, l’onicofagia o – fortunatamente in rari casi – la presenza di tumori.

Come trattare le unghie che presentano righe verticali

Anche se il parere di un medico è sempre la via migliore da percorrere nel caso in cui ci si accorga della presenza di significative righe verticali sulle unghie, bisogna dire che non tutte le situazioni sono preoccupanti. Spesso si può trattare del mero invecchiamento dell’unghia, che col passare degli anni può modificare la propria struttura a causa del trascorrere del tempo, oppure di piccoli e risolvibili disturbi.

Di solito vengono prescritte delle pomate o delle soluzioni a base di oli vegetali che servono per dare una maggiore idratazione alle unghie, per ammorbidirle e per favorirne la guarigione. Possono essere consigliati anche degli integratori a base di vitamine (nello specifico si suggerisce di assumere vitamina B8) che siano in grado di favorire la resistenza delle unghie o degli integratori a base di ferro, se si tratta di anemia.

Difendersi dagli agenti chimici e da quelli esterni

Non dimentichiamo che le righe verticali sulle unghie potrebbero essere causate anche dall’uso eccessivo o inappropriato di detersivi troppo aggressivi. Purtroppo, a volte ci dimentichiamo che i nostri tessuti sono comunque parti delicate, che entrando a contatto con determinati agenti chimici possono subire dei gravi danni. Per questo viene sempre consigliato l’uso dei guanti quando si effettuano pulizie con detersivi professionali o industriali e quando si entra a contatto con sostanze altamente chimiche. Anche per le pulizie casalinghe sarabbe opportuno acquistare soltanto prodotti delicati, poco schiumogeni ed in ogni caso privi di parabeni. Dopo l’utilizzo dei guanti l’ideale è, poi, passare sulle mani e di conseguenza sulle unghie una buona crema idratante e protettiva.

Per quanto riguarda la cura delle proprie unghie, sarebbe bene ricordare anche che smalti troppo aggressivi e che il continuo utilizzo di unghie gel potrebbe provocare dei danni visibili e rendere le unghie molto fragili, soprattutto nelle strutture di per sè già più delicate per natura. Infine, anche gli agenti esterni quali il freddo, la neve e l’acqua fredda, a contatto diretto con la superficie ungueale potrebbero provocare qualche piccola irritazione.