Rihanna ritira la denuncia contro il padre

·1 minuto per la lettura

Rihanna fa dietrofront: la star del pop ha ritirato la denuncia contro il padre, Ronald Fenty, a due settimane dall’inizio del dibattimento in aula.

Nel 2019, la cantante aveva citato in giudizio il genitore e il suo socio in affari Moses Perkins per aver fondato una compagnia denominata Fenty Entertainment, sfruttando il nome del suo famoso brand.

Attraverso i suoi legali, la cantante 32enne aveva inviato delle lettere di diffida al padre, invitandolo a non utilizzare il marchio, ormai da anni legato alla sua linea di cosmetici, Fenty Beauty.

Come riportato nelle carte legali ottenute dal The Blast, Rihanna aveva accusato il padre e Perkins di essersi finti suoi agenti, tanto da aver organizzato dei finti concerti in America Latina, Los Angeles e Las Vegas.

Padre e figlia si sarebbero dovuti presentare in tribunale il 22 settembre, ma le due parti pare abbiano raggiunto un accordo privato.

La popstar chiedeva un risarcimento danni per sfruttamento della sua immagine e un’ingiunzione contro la compagnia del padre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli