Rischiano il processo i 6 minorenni che picchiarono un ragazzo disabile

no credit

AGI - Hanno picchiato selvaggiamente un ragazzino di 17 anni, affetto dalla sindrome di down, lo hanno ripreso con i cellulari e scambiato il video nelle chat di minorenni che vivono nel quartiere Garbatella, zona sud di Roma. Un raid di violenza gratuita, avvenuto nel maggio del 2021, messo in atto da sei 15enni che ora rischiano di finire sotto processo. Il tribunale dei minori della Capitale ha, infatti, chiuso le indagini per le accuse di lesioni aggravate da motivi abietti e dall'aver agito con crudeltà. La vicenda è stata anticipata dal Corriere della Sera.

Secondo quanto accertato, il 17enne e' stato attirato nella trappola dalla fidanzata di uno degli aggressori. Il giovane, in modo del tutto infondato, accusava la giovanissima vittima di avere mandato messaggi inopportuni alla fidanzata.

La ragazzina ha contattato il ragazzo dandogli appuntamento, il 2 maggio del 2021, nei presi della stazione della metropolitana di piazzale dei Partigiani, nella zona di via Ostiense dove il 17enne e' stato aggredito a calci e pugni da almeno cinque persone. Una scena immortalata in un video poi condiviso sui social.