Riscoprire l'arte di struccarsi con dischetti bio e salviettine lavabili, efficaci ed eco-friendly

Di Elisabetta Settembrini
·1 minuto per la lettura
Photo credit:  Sacha Styles su unsplash
Photo credit: Sacha Styles su unsplash

From ELLE

La bellezza salverà il mondo anche grazie alle sempre più numerose soluzioni ideate dalle case cosmetiche per rendere green le nostre abitudini. Come la nuova generazione di salviette e dischetti naturali per eliminare trucco e impurità dal viso, tutti a impatto zero, con conseguente diminuzione di rifiuti e imballaggi in plastica. Secondo le stime di Plastic Oceans (plasticoceans.org), organizzazione no profit californiana, ogni anno produciamo oltre 300 milioni di tonnellate di plastica e la metà di questa viene utilizzata per prodotti usa e getta che hanno vita breve. Quindi, preferire dischetti in cotone biologico compostabili e biodegradabili non confezionati in plastica, o salviette in cotone, seta e microfibra che si usano più volte (si tratta solo di lavarle dopo l'uso, anche in lavatrice), è una buona nuova abitudine che fa bene all'ecosistema.

E non solo: oltre al vantaggio di essere zero-waste, sono un alleato ideale per una detersione delicata eppure accurata. Le fibre naturali sono particolarmente gentili con la pelle, non provocano arrossamenti e preservano la barriera lipidica, evitando che la cute si secchi e, di conseguenza, si segni nel tempo. Si tratta solo di scegliere secondo i gusti: salviette e panni lavabili, per esempio, mentre detergono svolgono una delicata esfoliazione, e sono in grado di rimuovere i residui di maschere e argille, mentre per le habitué dei dischetti, le confezioni di quelli organici diventano compost per fertilizzare le piante di terrazzi e giardini.

Clean & Green: 9 soluzioni per detergere la pelle rispettando il pianeta

Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo