Ritardare le vaccinazioni del bambino: quali sono i rischi?

·2 minuto per la lettura
ritardare le vaccinazioni del bambino
ritardare le vaccinazioni del bambino

Ci sono rischi significativi nel ritardare le vaccinazioni del bambino. Si raccomanda vivamente che tutti i bambini ricevano tutte le vaccinazioni previste dal programma di vaccinazione. I bambini sotto i 2 anni sono più a rischio dei bambini più grandi di contrarre alcune malattie e hanno più probabilità di avere gravi complicazioni se sono infettati.

Quali sono i rischi di ritardare le vaccinazioni del bambino?

Alcune conseguenze e problematiche includono:

La pertosse è una malattia prevenibile con il vaccino, ma il vaccino si esaurisce nel tempo, quindi gli adolescenti e gli adulti precedentemente vaccinati potrebbero diffondere la malattia al tuo bambino. Ritardare questa vaccinazione può mettere il tuo bambino a serio rischio, perché la pertosse può essere grave e a volte anche fatale nei neonati. Ecco perché l’AAP raccomanda che il tuo bambino faccia la sua prima iniezione DTaP all’età di 2 mesi.

La meningite può causare sordità, disabilità intellettuale e persino la morte. Sia il vaccino Hib che il vaccino pneumococcico fanno parte della serie di vaccini per bambini che possono proteggere il tuo bambino da questa pericolosa malattia.

Il vaccino MMR protegge da morbillo, parotite e rosolia (morbillo tedesco). Il morbillo, che ha avuto recenti epidemie in alcune comunità, può causare polmonite o encefalite (gonfiore del cervello), e anche essere fatale. Se il tuo bambino ha avuto un’eruzione cutanea dopo il vaccino, significa che devi prestare attenzione ad alcuni dettagli.

Nonostante ciò che si può leggere altrove, i vaccini non causano autismo o ritardi nello sviluppo. Numerosi studi nel corso di molti anni hanno dimostrato che i vaccini sono sicuri e non causano problemi medici o di sviluppo a lungo termine. Alcuni genitori si preoccupano che il numero di vaccini possa essere eccessivo per il sistema immunitario di un bambino. State tranquilli, i giovani corpi dei bambini sono più che capaci di gestire molti antigeni diversi (le parti del vaccino o della malattia a cui il sistema immunitario del corpo risponde) in una sola volta. Infatti, il bambino può gestire l’esposizione naturale a centinaia di antigeni ogni giorno!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli