«Ritorno al crimine»: arriva Achille Lauro

·1 minuto per la lettura

Il terzo episodio di «Non ci resta che il crimine» promette grandi risate e guest star di tutto rispetto.

A svelare i nuovi volti che accompagneranno sul set Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo e Gian Marco Tognazzi è il nuovo trailer del film, approdato il 12 luglio su Sky Cinema.

«Te de che banda sei?»

«Banda? Io so’ solista»

«Ma ce l’hai una batteria tua?»

«Batteria? Io canto»

«Ah, canti? E me lo dici pure così?!».

Quello proposto nella clip in esclusiva è il dialogo tra il boss Renatino interpretato da Edoardo Leo e Achille Lauro, che interpreta sé stesso, in «Ritorno al crimine», il sequel di «Non ci resta che il crimine», nuovamente diretto da Massimiliano Bruno: in prima assoluta da lunedì 12 luglio su Sky Cinema e in streaming su NOW.

Oltre a prestare la sua immagine per lo spettacolo e confezionare brani che svettano in classifica, Lauro ha fondato la società MK3 - nata da un’idea del cantante stesso e Angelo Calculli - che ora ha siglato un accordo con Gian Luca Comandini ed entra nel mercato degli NFT e della blockchain.

«Molti hanno una conoscenza estremamente limitata del mondo delle criptovalute», dice Angelo Calculli.

«Gli NFT sono visti solo come la tokenizzazione dei diritti di autore; in realtà dietro gli NFT si cela un mondo che è molto vicino alle leve finanziare utilizzate dai fondi di investimento e dalla Borsa. La competenza e la visione di Gian Luca Comandini sono per noi un plus su cui costruiremo altri progetti di sviluppo in favore degli artisti».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli