Rocìo Munoz Morales rivela il suo segreto: ‘La metterò su ogni abito’


Rocìo Munoz Morales, madrina della 79esima Mostra del Cinema di Venezia, ieri sera ha incantato durante la cerimonia di apertura del festival.
Intervistata dal settimanale "Elle" poco prima di calcare il red carpet in Laguna ha detto: "Sono molto disciplinata, una spagnola un po’ tedesca. Ti puoi lasciar trasportare dalle emozioni solo se sei davvero preparata".
Al suo fianco ci saranno i genitori e ovviamente il compagno Raoul Bova.
Ma lei non vuole distrazioni, soprattutto all’inizio.
"I primi giorni preferisco stare da sola, voglio essere concentrata per rispetto nei confronti di chi lavora a questa Mostra da un anno. Cercherò di tirare fuori la mia parte più bella, anche spontanea ma vera. Poi sicuramente Raoul mi raggiungerà", ha dichiarato.
"Avrò i miei genitori vicini. Il sogno di mia madre era dormire una notte a Venezia, me lo disse un giorno di tanti anni fa. Papà non è stato bene ultimamente quindi ho deciso di affittare una casetta per loro. Le ho detto: volevi una notte, te ne regalo 13. Vivono a Madrid, non seguono tutto quello che faccio ed è sano per me, perché mi tengono coi piedi per terra. E poi sono molto simpatici, mi faranno ridere tanto", ha confidato.
Quando le è stato chiesto se con lei ha un portafortuna per affrontare questa magnifica esperienza, la 34enne ha rivelato: "Una spilla con una croce che ho da quando ero piccola, rappresenta Santa Gemma, le sono molto devota, ho anche un tatuaggio dedicato a lei. Vi rivelo un segreto: la spillerò su ogni abito che indosserò".