Stalker di Giorgia Meloni condannato a 2 anni in appello

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Confermata anche in appello la condanna per l'uomo accusato di stalking contro Giorgia Meloni. I giudici della prima sezione penale della Corte d'appello di Roma hanno condannato Raffaele Nugnes a due anni di reclusione più uno di ricovero in una Rems (Residenza per l'esecuzione della misura di sicurezza). Per l'uomo in primo grado era stato infatti riconosciuto il vizio parziale di mente e quindi terminati i due anni di reclusione dovrà stare in una struttura sanitaria di accoglienza per gli autori di reato affetti da disturbi mentali e socialmente pericolosi. L'uomo, di origini casertane, aveva scritto messaggi minatori e diffamatori sulla propria pagina Fb contro la leader di FdI, parte civile nel procedimento. Meloni in udienza aveva raccontato di aver appreso dei messaggi di minaccia quando era stata allertata dalla Digos. "Sono molto soddisfatto che anche la Corte di Appello abbia riconosciuto la fondatezza delle nostre argomentazioni" commenta il legale della Meloni, Urbano Del Balzo.