Roma, Fonseca: "Ora pensiamo subito al Napoli. Dispiace per Maradona, era un idolo"

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Missione compiuta per la Roma, che dopo il 2-0 rifilato al Cluj nonostante la grande emergenza si qualifica ai sedicesimi di Europa League. Paulo Fonseca, tecnico giallorosso, ha commentato così la gara ai microfoni di Sky Sport.

Cristane, Dzeko e Veretout | Mircea Rosca/MB Media/Getty Images
Cristane, Dzeko e Veretout | Mircea Rosca/MB Media/Getty Images

Chiaramente si comincia con il lutto che ha colpito tutto il mondo del calcio: "Maradona? Mi dispiace molto, è stato un giorno triste per tutti noi amanti del calcio, io sono cresciuto guardando Maradona... è stato un idolo per tutti". Sulla qualificazione in emergenza: "Vogliamo il primo posto nel girone e basta una vittoria, ma oggi con tante difficoltà i ragazzi hanno mostrato grande personalità e carattere, oltretutto sacrificandosi per la squadra e giocando fuori posizione. Mi è piaciuta tutta la squadra, ho parlato con Spinazzola, Calafiori e Veretout dicendogli che avevamo bisogno di loro in altre posizioni, ma credo che tutti hanno fatto una buona partita. Lo stadio intitolato a Maradona? Mi sembra giusto, anche se non ho ancora pensato alla gara con il Napoli. Penseremo da ora a giocare contro di loro in uno stadio che diventerà mitico con il nome di Maradona" ha concluso Fonseca.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.